Tempesta tropicale Earl, in Messico almeno 42 morti e “imprecisato numero” di dispersi

MeteoWeb

Le forti piogge causate dalla tempesta tropicale Earl hanno causato la morte di 42 persone in Messico, ma il numero delle vittime potrebbe aumentare perché ci sono persone scomparse. Lo hanno fatto sapere le autorità locali. I morti sono stati 29 nello Stato di Puebla e 12 in quello di Veracruz, ha dichiarato il coordinatore della protezione civile, Luis Felipe Puente. Un’altra persona è morta ieri nello Stato centrale di Hidalgo. La maggior parte dei decessi è dovuta al crollo di frane sui lati delle montagne. In un bollettino, la protezione civile ha parlato di 10.600 persone colpite dalla tempesta, 2.141 case danneggiate o distrutte, 18 comunità isolate, 26 fiumi esondati e 26 strade interrotte. Earl, che ha raggiunto la categoria di uragano nella scala Saffir-Simpson durante il passaggio sull’oceano Atlantico, ha perso forza mentre si dirigeva verso il Messico.