Terremoto, il ministro Giannini incontra a Rieti oltre 30 dirigenti scolastici: “Non vi lasciamo soli”

MeteoWeb

Non vi lasciamo soli“. Lo ha assicurato il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini ai dirigenti scolastici delle quattro regioni colpite dal Sisma dello scorso 24 agosto che sta incontrando nella sede dell’ufficio scolastico di Rieti. Tra di loro anche Vincenza Bussi, la preside uscente della scuola di Amatrice distrutta dal terremoto. Il ministro ha promesso “massima operativita’ e un contatto costante con la task force del Miur insediata oggi a Rieti. Nei primi giorni di operativita’ della struttura e’ prevista la raccolta di tutti i dati per poi fare il punto e capire cosa serve istituto per istituto. Umbria e in Abruzzo sono le due regioni dove la situazione degli edifici scolastici presenta meno criticita’. In Umbria, a Norcia, e’ stata dichiarata inagibile una sola scuola (infanzia e primaria) che accoglie 320 studenti; “ma gia’ sono stati fatti i primi passi – ha spiegato il direttore dell’ufficio scolastico regionale – per sistemare i ragazzi in altre strutture”; in Abruzzo sono 7 o 8 i comuni interessati dal Sisma e, ad oggi, soltanto la scuola di Montorio (Teramo) e’ inagibile; nella regione partiranno comunque domani le verifiche a tappeto da parte dei tecnici della Protezione Civile.