Terremoto, inchiesta di Ascoli Piceno: si indaga sui crolli di edifici recenti ad Arquata

MeteoWeb

La Procura di Ascoli Piceno ha aperto un’inchiesta sul sisma di mercoledi’ 24 agosto che ha causato la morte di 50 persone ad Arquata del Tronto e nelle sue frazioni. Si tratta di un fascicolo di indagini per atti che non costituiscono reato. Il pm Umberto Monti ha affidato ai carabinieri il compito di redigere una relazione su quanto avvenuto la notte del terremoto, e in particolare sugli effetti e i danni provocati agli edifici di Arquata del Tronto costruiti negli anni piu recenti, al massimo 10 anni fa , quando erano gia’ in vigore norme antisismiche. Sotto la lente degli investigatori finiscono quindi case, alberghi, aziende, scuole e tutte le strutture che hanno ceduto alle scosse del sisma. Al momento non vi e’ nessun indagato.