Viaggio in Puglia alla scoperta di Lecce, “la Firenze del Sud” [GALLERY]

  • foto di Marino Mannarini
  • foto di Marino Mannarini
/
MeteoWeb

Nota come “la Firenze del Sud”, fulcro culturale del Salento, Lecce è indubbiamente tra le più belle città del Meridione italiano. Lecce affonda le sue radici già nell’età messapica, come dimostrato dai ritrovamenti di alcune tombe con corredi del V e IV secolo a.C, dall’ipogeo Palmieri con bassorilievi del IV secolo a.C, e da alcuni tratti della cinta muraria.

La città, chiamata Lupiae, in età romana avvia il suo sviluppo ed è sotto l’imperatore Marco Aurelio che fiorisce l’economia e l’edilizia. Lecce decade con la caduta dell’impero romano, rinascendo con l’arrivo dei Normanni. Roberto il Guiscardo fonda la contea di Lecce, punto di riferimento di tutta la cultura cavalleresca nel Medioevo.Alla dominazione normanna seguono: Svevi, Angioini, i Brienne, i Del Balzo Orsini.

Con Carlo V inizia l’era del Rinascimento Salentino. In età spagnola Lecce conferma la propria posizione di centro artistico-culturale, arricchendosi di numerosi edifici, chiese e palazzi; nel 600 i Vescovi impongono la loro supremazia sulla città col rifacimento di molte chiese e soprattutto della Cattedrale, nel 700 continua a dominare la cultura barocca, nell’800 si formano molti quartieri neoclassici, neomoreschi e neogotici.

Cosa visitare a Lecce? La splendida piazza del Duomo che ospita il Duomo o Cattedrale di Maria SS. Assunta, il palazzo Vescovile, di epoca rinascimentale, col suo splendido loggiato, il palazzo del Seminario, piazza Mazzini, chiamata anche piazza Trecentomila,la celebre piazza Sant’Oronzo, patrono di Lecce sin dal 1656, dopo una terribile epidemia di peste che si abbatté sul Regno di Napoli, provocando molte vittime ma non coinvolgendo la città di Lecce.

Da visitare la chiesa di Santa Maria delle Grazie, il maestoso Anfiteatro e la Colonna Romana con la Statua bronzea del patrono, la chiesa di San Giuseppe, il Castello Carlo V. Di grande impatto la Porta Rudiae, la chiesa del Rosario, la Basilica di Santa Croce. Un tour alla scoperta di Lecce sarebbe incompleto senza una visita al Museo Archeologico Provinciale S. Castromediano, al Museo storico della città di lecce, alla Pinacoteca d’arte francescana, al Museo del teatro romano.

Condividi