Ecco 10 consigli per trasformare la vostra abitazione nella casa dei sogni

MeteoWeb

La possibilità di risiedere in una casa che non sia solo bella, ma che racconti attraverso il modo in cui è arredata, una storia unica, è ciò che spesso trasforma un soggiorno piacevole in un soggiorno indimenticabile.

Lo sa bene onefinestay, il pioniere dell’ospitalità che offre agli ospiti la possibilità di soggiornare in meravigliose case boutique, arricchite con i servizi di un hotel.

“Noi di onefinestay selezioniamo e ci occupiamo delle residenze più belle e caratteristiche al mondo e conosciamo bene il significato dell’espressione “Casa dei sogni”. – spiega Federico Oneto, General Manger Rome di onefinestay – Vogliamo che i nostri ospiti, al ritorno dalla vacanza, possano raccontare di aver vissuto come una persona del luogo, di essersi sentiti a casa anche fuori casa e di non essere stati semplici turisti. Non si tratta solo di risiedere in una casa bella, ma in una casa particolare e personale, che racconti, attraverso la cura dei dettagli, la storia di chi l’ha arredata.”

Ma come fare a trasformare una proprietà nella casa dei sogni? Tempo, passione ed energia spesso non bastano ed è per questo che onefinestay ha collaborato con il designer di fama internazionale Hubert Zandberg, col quale ha stilato un semplice decalogo per tutti coloro che credono che i dettagli contino.

Hubert spiega come creare il giusto melting pot tra gli oggetti a cui si è più legati, come quadri, fotografie di famiglia e disegni dei bambini per rendere la propria casa bella da fare invidia. Non servono per forza opere d’arte o oggetti d’antiquariato, la stessa disposizione dei soprammobili e degli oggetti sulle mensole, se gestita con consapevolezza, permette a una casa bella di diventare una casa unica.

Ecco dunque i 10 consigli per dare un tocco di personalità alla vostra casa:

Giocate con la luce

È stupefacente ammirare l’effetto della luce che passa attraverso il vetro; che si tratti di una collezione di cristalli o magari di mensole in vetro, questo materiale, esattamente come i metalli, è in grado di portare luce nei punti chiave di una stanza, facendola risplendere

Libri come ornamento

La presenza dei libri porta moltissima energia all’interno di una stanza. Invece di ordinarli per autore o in ordine alfabetico, provate a mixarli con altri oggetti sulle mensole o negli scaffali, oppure a sistemarli per colore. Trovate un esempio di risultato eccellente in questa bellissima casa, prenotabile su onefinestay per un soggiorno in centro a Londra.

Il buon gusto è tutto

Non è necessario avere opere d’arte di fama mondiale per decorare la propria casa, bastano oggetti di buon gusto, come quelli appartenenti alla cosiddetta “arte povera”, che fa uso di materiali come legno, ferro e plastica. Anche il soprammobile più umile può diventare speciale se disposto nel modo corretto: la differenza la crea un insieme sapientemente armonizzato.

Mixate!

Non abbiate paura di osare! Nell’arredare una stanza, divertitevi a mixare la cosiddetta “arte formale” a disegni dei vostri figli o magari ponendola al fianco delle vostre stesse fotografie, quasi come si trattasse di un gioco. Sarete stupiti dall’inaspettato dinamismo del risultato.

Il giusto uso delle mensole

Le mensole e gli scaffali offrono infinite possibilità: fate solo in modo che l’insieme degli oggetti e la loro disposizione possano risultare armonici. In questa stupenda casa del portfolio di onefinestay si può notare come l’alternarsi di foto di famiglia, libri e oggetti artistici sullo stesso scaffale renda molto più dinamico l’impatto visivo.

Giocate con i colori

Edith Grove 1Spesso si va in confusione nel momento in cui si deve decidere che colore stia bene in una stanza. Può esservi d’aiuto questo consiglio: pensate a che funzione è adibita la stanza e al suo scopo. In base a ciò decidete se preferite che suggerisca calore, che possegga un’atmosfera rilassante o sia la più appariscente della casa.

Puntate in basso

Spesso si usa porre i soprammobili sulle mensole superiori o appendere i quadri in alto sulle pareti, in modo che capeggino la stanza. Ma quando siete in dubbio su dove appendere un dipinto o una foto, non mettetelo troppo in alto, la renderete poco fruibile! In questo appartamento, ad esempio, quadri e foto sono appesi anche molto in basso sulle pareti.

Usate piante e fiori (il verde rilassa)

Non dimenticatevi le piante! Quando adornate la vostra stanza non pensate solo a quali soprammobili, opere d’arte, o fotografie mettervi all’interno: ricordatevi che le piante, i fiori e le composizioni di fiori possono offrire un tocco di vita in più.

La prima impressione conta

Quando arredate o decorate una stanza, fate come quando provate un abito; allontanatevi per poi verificare in base al colpo d’occhio se la scelta è efficace. Se la vostra prima impressione è favorevole, allora va bene!

Rinnovate prima di cambiare!

Se un ambiente sempre uguale vi annoia e pensate che sia necessario un cambiamento, prima di investire denaro in nuovi acquisti, provate invece a modificare la disposizione di ciò che è già presente nella stanza. Spostate gli oggetti, cambiate la combinazione dei quadri sulle pareti: scoprirete che oltre a rinnovare l’ambiente, si rinnoverà anche il significato della stanza. Quello che vi occorre è solo ispirazione!

onefinestay ha fatto dell’attenzione al dettaglio il proprio carattere distintivo: ogni casa che entra a far parte del proprio portfolio passa un’attenta di selezione che tiene conto non solo della funzionalità, ma anche della bellezza, del design, dello stile e della personalità di ogni casa. Così, ogni ospite ha la sicurezza di risiedere in luoghi che raccontino una storia e che parlino del proprietario e della città in cui si trovano.