Ambiente: aumenta la temperatura degli oceani, proliferano batteri e alghe tossiche

MeteoWeb

Un rapporto dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura, ha rilevato che con l’aumento della temperatura degli oceani, stanno proliferando vibrioni, alghe tossiche e altri organismi pericolosi per l’uomo: la temperatura più alta dell’acqua farebbe infatti sopravvivere i patogeni anche dove prima non resistevano.”La quasi totalita’ del calore prodotto dal riscaldamento globale causato dall’uomo dagli anni ’70, circa il 93%, e’ stato assorbito dall’oceano, che agisce da ‘tampone’, ma questo ha richiesto un prezzo. Siamo stupiti dalla scala e l’estensione degli effetti sull’intero ecosistema evidenziati da questo rapporto,”spiega uno degli autori, Dan Laffoley.

Un esempio citato dalla ricerca è il Vibrio vulnificus, che è stato trovato 1600 km più a nord del suo habitat, giungendo fino al mar Baltico e in Alaska.

Nel documento vengono citate anche le alghe tossiche: oltre 100 quelle che hanno qualche effetto negativo, e che possono causare problemi gastrointestinali ma anche neurologici.