Centrali idroelettriche di Russia e Cina riducono lo scarico di acqua a causa delle inondazioni in Primorye

MeteoWeb

Le centrali idroelettriche di Russia e Cina ridurranno gli scarichi di acqua a causa delle inondazioni in corso nel territorio del Primorye. L’allagamento della regione e’ stato causato dalle forti piogge portate dal tifone “Layonrok” la scorsa settimana. In precedenza il governo russo ha chiesto alle industrie del settore energetico cinese di ridurre gli scarichi di acque dai bacini dell’Amur e dell’Ussuri e sabato scorso, il ministro delle risorse idriche della Cina ha annunciato l’accordo per cambiare la modalita’ di funzionamento delle centrali idroelettriche cinesi, su richiesta dei russi. Oggi, il ministro russo delle Situazioni di Emergenza, Vladimir Puchkov, ha dato ordine di esaminare il funzionamento delle centrali idroelettriche Bureya e Zeya per ridurre al minimo l’impatto sul livello dell’acqua nei fiumi del Primorye.