Le previsioni meteo dell’Aeronautica Militare: instabilità al Sud

MeteoWeb

Le previsioni meteo in Italia fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare. Situazione: residue condizioni di instabilita’ al sud della penisola, mentre sulle restanti aree del paese pressione e stabilita’ in aumento. Tempo previsto fino alle 24 di oggiNord: cielo inizialmente sgombro da nubi ad eccezione delle zone alpine dove, gia’ al mattino, sara’ presente un po’ di nuvolosita’, quest’ultima, nel corso del pomeriggio, si fara’ piu’ consistente e dara’ luogo a rovesci sparsi o isolati temporali sui rilievi di Lombardia, Trentino-Alto Adige, Veneto settentrionale e Friuli Venezia Giulia; fenomeni che comunque si dissipano verso sera. sulle restanti zone nel pomeriggio si assistera’ ad un temporaneo aumento di nubi alte, nuvolosita’ che poi tende a diradarsi nella notte. Centro e Sardegnasull’isola al mattino poche nubi, ma possibilita’ di qualche rovescio nelle zone interne e sulle coste orientali nel pomeriggio. Tendenza a decise schiarite tra la serata e la notte; inizialmente cielo sereno o poco nuvoloso su gran parte delle regioni peninsulari, ma la nuvolosita’ tende ad aumentare nel pomeriggio specie in prossimita’ dei rilievi appenninici, e brevi ed isolati rovesci possono manifestarsi sui rilievi laziali ed abruzzesi. Tendenza a cielo pressoche’ limpido tra la sera e la notte. Sud e Sicilia: al mattino cielo da irregolarmente nuvoloso a nuvoloso con isolati piovaschi in area ionica, sulle coste tirreniche della Calabria, e sulla Sicilia settentrionale. Nubi in progressivo aumento nel corso del giorno un po’ su tutti i settori, cosi’ nel pomeriggio tale nuvolosita’ sara’ associata a rovesci sparsi o locali temporali, fenomeni che in ogni caso terminano verso sera. Temperature: minime in lieve diminuzione al nordest, sulla Sardegna e sulle aree appenniniche centrali, in tenue rialzo su Piemonte, Valle d’Aosta ed aree ioniche, stazionarie altrove; massime senza variazioni di rilievo sulla Pianura Padana centrorientale, e sul nord est, in lieve aumento sul restante settentrione, in lieve diminuzione al sud e sulla Sardegna, sul restante centro deciso aumento delle temperature, specie su Lazio, Toscana e Umbria. Venti: deboli di direzione variabile al nord; deboli di provenienza variabile o settentrionale sulle rimanenti regioni con locali rinforzi sulle regioni adriatiche centrali e sulle due isole maggiori. Maripoco mossi o localmente mossi il medio e basso Adriatico, il canale d’Otranto il mare e canale di Sardegna e lo stretto di Sicilia; poco mossi i rimanenti mari.

aeronautica militare01Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: nuvolosita’ medio-alta in graduale intensificazione nel corso della mattinata con addensamenti compatti sulle aree alpine e prealpine, rilievi liguri ed aree appenniniche dell’Emilia Romagna, dove saranno possibili locali, deboli rovesci pomeridiani, ma in deciso assorbimento serale; nel pomeriggio ampie schiarite pomeridiane sulle aree pianeggianti centroccidentali, in attesa di nuove velature serali. Centro e Sardegnanubi in graduale aumento dalla tarda mattinata su nord Toscana, basso Lazio, Umbria ed aree interne della Sardegna con possibilita’ di qualche debole piovasco associato nel pomeriggio, ma con tendenza a miglioramento dalla sera; prevalenza di spazi di sereno sulle restanti regioni con transito di temporanee velature in serata sulle regioni adriatiche. Sud e Sicilia: molte nubi gia’ dal mattino su Calabria e Sicilia con residui, deboli rovesci e qualche locale temporale, in decisa attenuazione dalla serata; bel tempo sul restante meridione, salvo locali addensamenti pomeridiani nelle aree interne e sui rilievi della dorsale appenninica. Temperature: minime in tenue aumento al nord, stazionarie al centro e su Molise e Campania, in lieve calo sul restante meridione; massime in diminuzione sulla pianura piemontese, su Sicilia e Calabria tirrenica, in rialzo su Sardegna, aree appenniniche centrali ed al sud, senza variazioni di rilievo altrove. Venti: deboli variabili al nord; deboli dai quadranti settentrionali sulle regioni centromeridionali con rinforzi lungo le aree costiere peninsulari e sulle due isole maggiori. Marida mossi a localmente molto mossi l’Adriatico centromeridionale e lo Jonio settentrionale; mosso lo stretto di Sicilia; da poco mosso a mosso il restante Jonio; poco mossi gli altri bacini.