Maltempo in Puglia, l’uomo morto aveva 65 anni. Allarme anche a Porto Cesareo, evacuazioni in corso [LIVE]

MeteoWeb

Aveva 65 anni l’uomo morto annegato a San Severo, travolto con la sua auto da acqua e fango per il Maltempo dopo che era esondato il corso d’acqua Radicosa. Il corpo dell’anziano e’ stato trovato vicino alla vettura. “Al momento non si conosce la dinamica dell’incidente” ha riferito all’ANSA il presidente del comitato regionale per la Protezione civile, Ruggiero Mennea. La scomparsa dell’uomo era stata denunciata stamattina, e subito dopo erano iniziate le ricerche anche con l’ausilio di un elicottero.

L’uomo ha tentato probabilmente di salvarsi uscendo dall’auto e invece e’ morto annegato travolto da acqua e fango. E’ cio’ che e’ emerso dai primi accertamenti degli investigatori, secondo quanto riferito dalla Prefettura di Foggia.

Mennea ha sottolineato che la provincia di Foggia e il nord Barese sono le aree piu’ colpite dal Maltempo. “Abbiamo visto foto di persone – ha detto – che a Margherita di Savoia camminavano con tavole da surf“. Intanto, precisa, “a Porto Cesareo (Lecce, ndr) sono in corso operazioni di evacuazione di alcuni disabili a causa della pioggia incessante“. Secondo quanto riferito da Mennea, “il Maltempo e’ distribuito in modo alternato su tutta la Puglia, ma la situazione non dovrebbe peggiorare nelle prossime ore“.

E’ tornata percorribile, pur con difficolta’, la statale 272 tra San Severo e San Marco in Lamis, che era stata chiusa per una ventina di chilometri per la presenza di acqua e detriti. E’ invece bloccata la circolazione tra San Marco in Lamis e San Nicandro Garganico. Non si segnalano comunque, fanno sapere dalla Prefettura, abitazioni o masserie isolate, ne’ dispersi.