Maltempo: scendono a piedi gli alpinisti bloccati sul Cervino, troppo vento per l’elicottero

MeteoWeb

Hanno deciso di scendere a piedi sette dei nove alpinisti bloccati da mercoledì 14 settembre a Capanna Carrel (3.830 metri), sul Cervino, a causa dal Maltempo. Quattro italiani e tre sloveni, accompagnati da due finanzieri, arriveranno a valle in tarda mattinata. “C’e’ stata una schiarita ma il vento era forte, l’elicottero non sarebbe riuscito a salire. Durante la notte non e’ caduta molta nove e la visibilita’ a inizio mattinata era buona, cosi’ hanno deciso di scendere a piedi“, spiega Massimiliano Giovannini, comandante del Soccorso alpino valdostano della Guardia di Finanza di Cervinia. Hanno voluto invece rimanere nel rifugio due alpinisti estoni: “Dicono che rimarranno li’ in attesa di un miglioramento, vogliono salire in vetta. Non possiamo obbligarli a scendere“, aggiunge Giovannini. Gli italiani erano stati soccorsi dai due finanzieri mercoledi’ sera, quando erano rimasti bloccati sotto la Gran Corda, a circa 4.000 metri.