Maltempo, situazione drammatica al Sud: il ciclone sullo Jonio provoca la prima vittima, un uomo trascinato dalla piena del fiume Candelaro [VIDEO]

MeteoWeb

Il maltempo che imperversa al Centro/Sud Italia assume connotati drammatici a causa della violenza del ciclone posizionato sullo Jonio al punto da alimentare fenomeni estremi per il quarto giorno consecutivo. I vigili del fuoco hanno recuperato il corpo di un 70enne in un campo nella zona di San Severo (Foggia), colpita da un violento nubifragio. Il cadavere e’ stato trascinato dalla piena del fiume Candeloro. Secondo quanto riferito dalla Polizia stradale di Foggia, la vittima viaggiava a bordo di una Lancia Y e stava percorrendo la strada provinciale 35 che collega San Severo a Torremaggiore. L’uomo non è ancora stato identificato.

La tragedia si e’ verificata in via vecchia Fortore, a ridosso dell’omonimo fiume che e’ in piena. Secondo quanto riferito dalla Polizia stradale di Foggia, i nubifragi abbattutisi in provincia di Foggia hanno costretto alla chiusura delle provinciali 35, 28 30 e 142 e di un tratto della statale 89 ‘Garganica’. Due anni fa, sempre ai primi di settembre, una alluvione nella zona del Gargano causo’ (6 settembre 2014) la morte di un allevatore, Antonio Facenna, che perse la vita nel disperato tentativo di salvare gli animali della sua masseria.

Nella stessa zona, 6 persone che avevano trovato rifugio sul tetto di un’abitazione sono state tratte in salvo dai vigili con l’intervento di un elicottero.