Maltempo: violento nubifragio a Genova, allagamenti e danni

MeteoWeb

Un muraglione crollato, senza danni a persone, a Genova, allagamenti di strade, scantinati e abitazioni nel capoluogo ligure e in altri centri della regione: questo e’ il bilancio del nubifragio che si e’ abbattuto sulla Liguria questa notte e nelle prime ore della mattina. La regione era in allerta arancione da mezzanotte, l’allerta e’ stato revocato per Genova, rimane ancora per il Levante (compreso l’entroterra) sino alle 15. Il muraglione e’ crollato a San Fruttuoso, quattro palazzi vicini sono stati allagati a piano terra. Gli allagamenti sono stati frequenti anche nel savonese, in particolare nella zona di Finale Ligure e del suo entroterra.

Ad Albenga si sono avuti problemi per un guasto alle pompe dell’acquedotto. Intense le precipitazioni anche nel Tigullio, con frequenti allagamenti di strade. Ora il pericolo sembra passato per il Ponente e il centro sino a punta Chiappa. A Genova e’ tornato il sole. La perturbazione, fa sapere Arpal, ha interessato la Liguria con temporali localmente molto forti e cumulate molto elevate (massima intensità 53,4 mm/1h, cumulata 117 mm/12h). Il radar mostra il territorio regionale quasi completamente privo di precipitazioni, a eccezione dell’estremo Levante; tuttavia, sul mar Ligure continuano ad attivarsi celle temporalesche, e permane una situazione di instabilità residua.

Nelle prossime si avrà una tregua, prima di un secondo passaggio perturbato che interesserà il territorio ligure nella giornata di domani: le valutazioni saranno effettuate nel pomeriggio, una volta terminata l’allerta in corso. Domani, venerdì 16 settembre l’ingresso di aria più fredda da Ovest manterrà condizioni di instabilità su tutta la regione con possibili rovesci e temporali sparsi localmente di forte intensità.