Regno Unito: gruppo parlamentare chiede il via libera all’uso medico della cannabis

MeteoWeb

Assumere cannabis per ragioni mediche dovrebbe essere legale. A sostenerlo un gruppo bipartisan di politici nel Regno Unito. Si tratta dell’All Party Parliamentary Group on Drug Policy Reform, secondo cui esistono chiare prove del fatto che la sostanza ha un ruolo terapeutico per alcune malattia, tra cui il dolore cronico e oncologico, l’ansia, l’epilessia, il glaucoma, la sindrome di Tourette e molte altre patologie ancora. Ma, secondo le attuali leggi britanniche, decine di migliaia di persone infrangono oggi la legge per utilizzare farmaci a base di cannabis per lenire la loro sofferenza. Il gruppo parlamentare chiede dunque al ministero degli Interni di riclassificare la cannabis dalla tabella 1 alla tabella 4 dei medicinali, nella stessa categoria dei sedativi. In questo modo i medici potrebbero prescriverla, i farmacisti dispensarla e i pazienti coltivarla nel limite del consumo proprio. Secondo le normative vigenti in Inghilterra e Galles, invece, alla cannabis non è riconosciuto alcun valore terapeutico e chiunque utilizzi la sostanza può essere accusato di detenzione illegale di sostanze stupefacenti.