Terremoti: ecco “Quake Saver”, il dispositivo di emergenza salvavita che impedisce alle porte di incastrarsi [VIDEO]

MeteoWeb

Quake Saver è un dispositivo di emergenza salvavita anti incastro porte, che offre concretamente la possibilità di raggiungere un luogo sicuro in caso di cedimenti strutturali dovuti a terremoti, frane, incendi, attentati, difetti di costruzione.
LF System Italia ha dedicato l’intero progetto alla memoria delle vittime di disastri naturali, ed in particolare alle 309 vittime del terremoto de L’Aquila.

Nel dettaglio, il sistema Quake Saver anti-incastro brevettato è studiato per tutte le tipologie di porte ed infissi, ad esempio: porte interne a battente o scorrevoli, porte antipanico, porte REI, porte tagliafuoco, porte blindate, porte a vetro, porte civili, industriali, ecc.

quake saver11Terremoti, frane, incendi, alluvioni sono soltanto alcuni dei fenomeni che causando cedimenti strutturali modificano l’assetto di telai e porte compromettendone l’apertura. Il dispositivo Quake Saver impedisce il blocco degli infissi e ne garantisce la piena funzionalità anche in situazioni estreme.

L’installazione dello stesso ad infissi esistenti deve essere effettuata però solo da tecnici autorizzati e non necessita di interventi murari, semplicemente si provvede alla rimozione della porta, al trasporto presso il più vicino centro autorizzato presso il quale si provvederà ad integrare ad essa il sistema ripristinando l’infisso nella posizione originaria e rilasciando successivamente la certificazione. Il sistema è garantito a vita previe manutenzioni periodiche programmate.

dimostrazioneGli studi effettuati presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di L’Aquila e quelli in corso presso il Ministero dell’Interno Area V Direzione Vigili del Fuoco difesa passiva certificano l’efficacia del sistema brevettato Quake Saver. E’ stata testata una normale porta interna, senza dispositivo, apponendo un carico centrato e laterale sul telaio aumentando gradualmente lo stesso: si evince dai dati che con un carico di 155kg e una distorsione 3,88 millimetri il telaio entra a contatto con la porta; con un carico di 204,96 kg e 4,75 millimetri di distorsione del telaio l’infisso viene aperto con difficoltà da un individuo di corporatura robusta.

test2Con soli 100kg in più, ovvero con un carico di 315,09 kg e 6,45 millimetri di distorsione del telaio, l’apertura risulta assolutamente impossibile per chiunque. Al contrario, la porta, dotata di dispositivo Quake Saver e sottoposta a test con le medesime modalità, mantiene la piena funzionalità nell’apertura con un carico superiore di 3 volte quindi di 1024,81 kg e con una distorsione del telaio di 26,87 millimetri.