Terremoto, ad Arquata del Tronto adesso la popolazione aspetta moduli e casette

MeteoWeb

Ad Arquata del Tronto si contano i giorni in vista del completo smantellamento delle quattro tendopoli allestite dopo il terremoto del 24 agosto scorso. Il sindaco Aleandro Petrucci domani mattina sara’ a Rieti al Dicomac. “Dobbiamo stabilire quando arriveranno i moduli per le scuole – spiega il primo cittadino -. Bambini e ragazzi non possono stare ancora a lungo sotto le tende”. Ma Petrucci guarda anche piu’ in la’ nel tempo. “Io mi auguro che venga dato seguito positivo alle promesse che ci sono state fatte. Porteranno le casette a primavera? Spero di si’, anche se temo si possa slittare all’estate. Vanno infatti prima realizzate le infrastrutture e con il maltempo dell’inverno potrebbe non essere un lavoro facile”. Il sindaco di Arquata promette ai suoi concittadini che terra’ alta l’attenzione sulla cittadina nel Parco dei Sibillini. “Saro’ oltremodo vigile, anche perche’ non ho niente da perdere: ho una certa eta’ e non devo fare carriera politica”.