Terremoto: controlli nelle scuole superiori della provincia di Ascoli Piceno

MeteoWeb

La Provincia di Ascoli sta monitorando in tutto il territorio, a seguito del Sisma, lo stato degli istituti scolastici superiori. Sono stati aperti cantieri per la messa in sicurezza dei solai al Liceo Classico “Stabili” e allo Scientifico “Orsini” di Ascoli. Opere di manutenzione sui solai riguarderanno anche l’Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Umberto I”. La verifica dei solai rientra peraltro nei controlli avviati prima del terremoto. Lavori relativi ai danni post-Sisma sono, invece, stanno per partire nella succursale dell'”Ipsia” di via Cagliari cosi’ come e’ stato gia’ pianificato l’intervento per la messa in sicurezza della canna fumaria della centrale termica dell'”Iti Fermi” e altri piccoli interventi di riparazione all’Istituto Tecnico Agrario “Ulpiani”. Per quanto riguarda l’Istituto d’Arte “Osvaldo Licini”, parzialmente inagibile, saranno necessari lavori di sistemazione in alcune porzioni e locali lesionati. Nell’immediato, la Provincia spendera’ per interventi e adeguamento sismico o di ripristino sul patrimonio scolastico oltre 285 mila euro. Nel caso del Liceo Psico-Pedagogico “Trebbiani”, che peraltro ospita la scuola primaria e dell’infanzia “San Domenico”, dovranno essere eseguiti consistenti lavori per garantire il ritorno all’agibilita’. Gli alunni verranno temporaneamente trasferiti in altri plessi scolastici. A San Benedetto del Tronto, nell’Istituto “Capriotti”, si interverra’ sul controsoffitto nell’ala vecchia della scuola.