Terremoto: danni alle scuole di Teramo e Penne, l’inizio delle elezioni verso uno slittamento

MeteoWeb

Un intero plesso scolastico sgomberato a Penne, nel Pescarese, il ‘Mario Giardini’ che ospita 11 classi delle elementari e 7 classi delle medie, mentre a Teramo, inagibile l’Istituto tecnico Comi e anche alcune aule, i laboratori e l’Auditorium dell’istituto tecnico commerciale Pascal; necessita’ di interventi al Liceo classico Delfico dove partiranno subito i lavori per la messa in sicurezza della facciata (all’interno non sono state rilevate lesioni). Inizia in salita l’anno scolastico in diverse zone dell’ Abruzzo a seguito del Sisma del 24 agosto scorso. In particolare a Penne (Pescara), anticipa l’assessore all’ Istruzione, Nunzio Campitelli, “nella mattina di mercoledi’ 7 settembre avremo la nuova geografia scolastica e decideremo su un eventuale slittamento dell’inizio dell’anno scolastico”. A Teramo le superiori inizieranno una settimana dopo l’avvio ufficiale per permettere il completamento delle verifiche mentre per le scuole pubbliche primarie restano da controllare 19 edifici su 31 e tra giovedi’ e venerdi’ il sindaco, Maurizio Brucchi, decidera’ sull’inizio dell’anno scolastico.