Terremoto: la palestra di Ascoli torna a essere un luogo di sport dopo i funerali delle vittime

MeteoWeb

Ha ospitato le salme e poi i funerali solenni, alla presenza tra gli altri del presidente della Repubblica Mattarella e del premier Renzi, di 35 delle vittime del terremoto del 24 agosto scorso sul versante ascolano. Dopo tanto dolore e’ tempo per la palestra di Monticelli ad Ascoli di tornare a essere un luogo di sport. Domani prenderanno il via i corsi della nuova stagione sportiva. L’intenzione del Comune e’ di rinnovare, e confermare con una preghiera, lo spirito di vicinanza ai parenti delle vittime e agli abitanti delle zone terremotate. Alle 16, alla presenza del vescovo mons.

Giovanni D’Ercole e del sindaco Guido Castelli, e’ previsto un momento di raccoglimento e di riflessione con i giovani sportivi. Parteciperanno anche molti ragazzi di Arquata del Tronto che condivideranno i loro coetanei ascolani un pomeriggio di gioco e una merenda. Il mondo dello sport ascolano si sta mobilitando per le vittime del terremoto. Sabato alle 15 al circolo tennis Morelli prendera’ il via una 24 ore in cui tennisti si alterneranno fino alle 15 di domenica in partite con lo scopo di raccogliere fondi. Analoga iniziativa sara’ messa in campo da rugbysti ascolani e sambenedettesi in programma il 10 settembre al campo Mandela di San Benedetto del Tronto.