Terremoto, Mattarella: intollerabile la sottrazione dei pc dalla scuola delle Marche

MeteoWeb

Risulta particolarmente grave, intollerabile – e da perseguire con la più grande severità – la sottrazione di computer in una scuola di un paese delle Marche colpito dal terremoto: costituisce un tentativo odioso di rubare il futuro ai ragazzi di quel Comune. E’ un’offesa a quell’ampio moto di solidarietà che si è sviluppato in tutta Italia“: lo ha sottolineato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Sondrio per inaugurare ufficialmente l’anno scolastico. Il Capo dello Stato ha fatto riferimento ai dieci notebook rubati due giorni fa dalla scuola media “Amici” di Acquasanta Terme (Ascoli), sei in dotazione dal Miur e quattro donati dopo il Terremoto del 24 agosto.