Terremoto, a Montemonaco è caccia ai camper: “dormire con un tetto sulla testa è molto difficile”

MeteoWeb

L’ho comprato due giorni fa, ho fatto un affare, sono il primo che l’ha comprato, ma a Montemonaco c’e’ gente incuriosita che mi chiede informazioni“. Paolo, ex camionista, ha parcheggiato il camper che ha comprato due giorni fa ad Ascoli davanti a casa e specie dopo le ripetute scosse di questi giorni ha deciso che tutta la famiglia dorme dentro al veicolo e non a casa. Nell’area del cratere marchigiano si sta ripetendo la stessa esperienza accaduta all’Aquila sette anni fa, quando ci fu la caccia all’acquisto dei camper e delle roulotte, per scongiurare la paura del terremoto. “La nostra casa ha resistito benissimo, ma oggettivamente e’ difficile chiudere occhio con qualcosa di solido sopra la testa – prosegue Paoloe con mia moglie non ci abbiamo pensato un attimo: siamo scesi ad Ascoli e il primo che ci e’ piaciuto lo abbiamo comprato. Ora magari, quando sara’ passata l’emergenza, troveremo anche il tempo per godercelo come strumento di vacanza“, conclude l’ex camionista.