Terremoto, Pinotti e Graziano ad Amatrice: “militari orgoglio d’Italia”

MeteoWeb

“Militari orgoglio d’Italia”. Con queste parole il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, e il capo di Stato maggiore della Difesa, Claudio Graziano, hanno ringraziato oggi i militari impegnati nelle zone del Sisma. Ad Amatrice, il ministro ha constatato “l’enorme lavoro” svolto dai militari di tutte le forze armate, intervenuti fin dalle prime ore in soccorso della popolazione colpita dal terremoto. Lavorando di concerto con le prefetture e la Protezione civile, la Difesa – che schiera sul campo oltre 1.400 militari, 490 mezzi e 3 velivoli – “continua a fare squadra” a supporto dei cittadini. Il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi ha ringraziato per “il prezioso contributo offerto alla rinascita del paese”. E “un grazie sentito” per il lavoro svolto dai militari e’ arrivato anche dal capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio. Lavoro partito all’alba del 24 agosto per contribuire alla fase di superamento della prima emergenza e proseguito con numerose attivita’, dalla ricostruzione di ponti – come il ponte della Rinascita, bypass al ponte “Tre Occhi” inaugurato sabato scorso – all’attivita’ antisciacallaggio. “Sono qui per portare ai militari il ringraziamento di tutta l’Italia”, ha detto il ministro Pinotti. “Sempre di piu’ vogliamo che le Forze armate siano presenti in tutte le esigenze del paese. Hanno come primo compito la difesa della patria, ma se la terra trema, se c’ un’alluvione, se c’e’ una esigenza le nostre Forze armate sono sempre disponibili”. Pinotti e Graziano si sono poi recati a Retrosi, frazione di Amatrice, dove i militari del Genio dell’Esercito hanno realizzato dei ponti che, oltre al ripristino della normale viabilita’, consentono ai mezzi pesanti di portare via le macerie, attivita’ indispensabile per avviare i futuri lavori di ricostruzione. “In qualita’ di responsabile operativo delle Forze armate sono orgoglioso della capacita’ che possono esprimere, capacita’ anche di essere tra la gente e per la gente nell’interesse del Paese sia in Italia sia all’estero”, ha detto il generale Graziano. “Le nostre forze armate – ha aggiunto il capo di stato maggiore della Difesa – sono cresciute moltissimo e sono tra le migliori al Mondo. Noi abbiamo visto tanti teatri di guerra, tanti teatri di crisi, abbiamo ricostruito in Afghanistan, abbiamo ricostruito in Iraq, stiamo salvando vite in mare e questa capacita’ che esprimiamo a favore della popolazione e’ il simbolo di unita’, di legame sociale con il nostro Paese. Anche qui, nelle zone colpite dal Sisma – ha concluso – gli uomini e le donne con le stellette stanno, come sempre, dando il massimo impegno riaffermandosi come un’eccellenza al servizio di tutto il Paese”