Terremoto, sindaco di Ascoli: sospendere le bollette per i colpiti delle Marche

MeteoWeb

L’Autorita’ per l’energia sospenda il pagamento delle bollette e disponga agevolazioni per i terremotati delle Marche. A chiederlo e’ il sindaco di Ascoli Piceno, Guido Castelli, dopo che le reti e gli impianti della societa’ Ascoli Reti gas ad Arquata del Tronto, Accumoli e Montegallo, sono state sistemati dall’azienda e l‘erogazione e’ ripresa regolarmente, senza aggravi di costi per gli utenti. “Come segno tangibile della solidarieta’ che il Comune capoluogo intende manifestare nei confronti delle popolazioni terremotate– dice il sindaco- Ascoli Reti gas si e’ attivata da alcuni giorni, in concertazione con i Comuni interessati e con la Protezione civile, per riattivate l’erogazione del gas sui fabbricati dichiarati agibili disponendo che tutti i servizi su rete, relativi alle utenze nei Comuni colpiti dal sisma, saranno effettuati senza aggravio economico per gli utenti e con l’accollo da parte della municipalizzata dei costi necessari per garantire le riattivazioni”. E aggiunge, “auspico che l’autorita’ per l’energia elettrica e il gas, oltre a sospendere temporaneamente i termini di pagamento e le nuove fatturazioni da parte dei venditori del gas, disponga, come accaduto nei precedenti eventi sismici dell’Abruzzo e dell’Emilia Romagna, l’applicazione di agevolazioni tariffarie per gli utenti. Sabato prossimo segnalero’ la cosa al commissario per la ricostruzione, Vasco Errani“.