Vendemmia nella vigna dedicata a Papa Francesco: l’area apparteneva alla famiglia Bergoglio

MeteoWeb

Vendemmia, stamane a Portacomaro d’Asti, delle uve Grignolino nella ‘vigna del Papa‘, un appezzamento di 5 mila metri quadri di proprieta’ del Comune astigiano dove nacque la famiglia Bergoglio. La vigna, dedicata a Papa Francesco, “e’ un omaggio non solo alle sue radici, ma soprattutto all’impegno del Pontefice per la tutela e il rispetto della natura, espresso tra l’altro nella sua enciclica Laudato si“, spiegato uno dei referenti del progetto ‘Adotta una vite’, Carlo Cerrato. Una ventina di volontari al lavoro stamane, per un raccolto di oltre sette quintali di uva, conferita poi alla cantina sperimentale del Centro per la ricerca in Enologia di Asti, dove sara’ effettuata la vinificazione. Le vinacce residue saranno utilizzate per la ricerca in enologia.

Le bottiglie ottenute – spiega Cerrato – saranno destinate ai sostenitori e a nuove iniziative di raccolta fondi per la prosecuzione e lo sviluppo del progetto che ha finalita’ ambientali, sociali e di promozione territoriale”. Con questa iniziativa, realizzata dal Comune di Portacomaro, pro loco, associazione Gente&Paesi, Bottega del Grignolino, Associazione Citta’ del Vino, Master in Management e creativita’ dei patrimoni collinari (Universita’ degli Studi di Torino, Uni-Astiss e Fondazione Goria) e molti volontari, “abbiamo celebrato anche noi la nostra ‘Terra madre’“, afferma Cerrato. Grazie al progetto ‘Adotta una vite’, nella primavera 2013 furono piantate 1.600 barbatelle, in un terreno che era abbandonato da oltre 40 anni.