Ancora una scossa di terremoto in Polonia: magnitudo 3.1 nella Bassa Slesia

MeteoWeb

Una nuova scossa di terremoto è stata registrata oggi in Polonia. Il sisma, di magnitudo 3.1 secondo quanto riportato dall’EMSC, è avvenuto alle 3 di notte nella stessa area in cui due giorni prima era stato registrato un sisma di magnitudo locale 4.3.

La località più vicina all’epicentro di questo nuovo sisma è Rudna, nella Bassa Slesia, nel sud-ovest del paese.

Il sisma, che non ha causato danni, è avvenuto in una delle due ristrette aree della Polonia – entrambe nel centro-sud – dove si registrano saltuariamente terremoti di bassa magnitudo. Gli eventi sismici in Polonia sono poco frequenti e in generale di bassa magnitudo: è considerato un paese con bassa pericolosità sismica. Il più forte terremoto nella storia recente della Polonia è stato quello del 6 agosto 1983, di magnitudo inferiore a 6.0. Nel 1618 si verificò un terremoto che causò molte vittime, ma su cui si hanno poche informazioni. A parte quello, non si ha notizia di altri eventi sismici dannosi.

In Europa le aree più sismiche sono quelle del bacino Mediterraneo, in particolare Italia, Grecia, Turchia e Balcani del sud. Proprio in Grecia si stanno registrando in questi giorni numerose scosse sismiche nell’area di Ioannina (nord-ovest del paese). Anche in Turchia sono state registrate molte scosse di magnitudo compresa fra 3.0 e 4.7.