Cagliari: bimba uccisa da uno scaffale, ipotesi di pallet posizionato male

MeteoWeb

Ha riaperto l’ipermercato Metro di Elmas (Cagliari), dove venerdì scorso è morta la piccola Sofia Siddi, la bimba di 19 mesi schiacciata da un pallet di merce caduta da uno scaffale ad oltre 4 metri di altezza. La corsia A6, dov’è accaduta la tragedia, è sotto sequestro dal giorno dell’incidente come disposto dal pm Andrea Massidda e chiusa da un muro di pallet ricoperti da un telo nero. Al momento non c’è alcuna persona iscritta sul registro degli indagati.

I carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Cagliari e della stazione di Sant’Avendrace stanno proseguendo negli interrogatori dei dipendenti e dei testimoni e acquisendo ulteriori elementi per chiarire la dinamica dell’accaduto, ma, anche dai sopralluoghi dei tecnici dello Spresal della Asl di Cagliari, sembra emergere che il pallet carico dei cartoni da pizza possa aver ceduto perché non correttamente posizionato sullo scaffale. Proprio per far luce su questa ipotesi la corsia A6 è stata sequestrata e il pallet sul quale erano sistemati i cartoni per pizza non è ancora stato spostato dalla sua posizione al momento dell’incidente. Anche la Metro sulla vicenda ha aperto un’inchiesta interna.