Ebola, Regno Unito: torna in ospedale l’infermiera scozzese contagiata nel 2014

MeteoWeb

L’infermiera scozzese, Pauline Cafferkey, che aveva contratto l’Ebola nel 2014 mentre si trovava in Sierra Leone per curare pazienti affetti dal virus, è stata nuovamente ricoverata in ospedale a Glasgow scortata da agenti di polizia. Lo rende noto l’agenzia britannica Pa. Cafferkey, 40 anni, era già stata sottoposta al trattamento speciale in un’unità di isolamento di Londra al suo rientro dall’Africa occidentale, la zona più colpita dall’epidemia che uccise oltre 11.330 persone. La donna ha però continuato ad avere problemi di salute legati all’infezione e in altre due occasioni aveva richiesto un ulteriore trattamento. Il mese scorso era stata prosciolta dalle accuse di aver creato un rischio pubblico per aver nascosto in un primo momento di avere la febbre al suo rientro dalla Sierra Leone.