Gomme 4 stagioni: info e consigli utili

MeteoWeb

Se è arrivato il momento di cambiare le gomme e volete evitare l’acquisto di un doppio treno, informatevi su questa nuova tipologia di pneumatici. I costi del doppio treno e quelli del montaggio stagionale, uniti all’impegno che comporta il cambio, sono due delle ragioni che inducono gli automobilisti a preferire le gomme quattro stagioni e a far crescere le vendite. Secondo gomme-auto.it, i prezzi particolarmente interessanti, l’ampia scelta di modelli e la convincente pubblicità del gruppo Michelin ha portato la vendita di pneumatici 4 stagioni a superare quella di pneumatici invernali.

Quattro stagioni o estivi?

Gli pneumatici estivi devono essere montati nel periodo 15 aprile-15 novembre, secondo quando prescritto dal Codice della strada. Le gomme estive sono realizzate in modo da fornire performance adatte alle temperature elevate e provvedere all’evacuazione veloce dell’acqua in caso di acquazzoni o temporali violenti: si riduce così il pericolo di aquaplaning.

Gli pneumatici estivi sono caratterizzati da

  • comfort di guida e bassa rumorosità
  • scanalature che garantiscono un veloce drenaggio dell’acqua
  • mescola più dura, adatta a temperature elevate
  • battistrada con un numero di scanalature minore e meno profonde rispetto allo pneumatico invernale.

Comodità o sicurezza?

Gli pneumatici 4 stagioni dal punto di vista della comodità sono senza dubbio raccomandabili, ma dal punto di vista della sicurezza della guida e del comfort?

A seconda del marchio, le prestazioni sono di tipo diverso in quanto alcuni produttori sono orientati a produrre degli pneumatici quattro stagioni con caratteristiche che li avvicinano maggiormente alle gomme invernali, e altri produttori a quelle estive.

Gli pneumatici 4 stagioni sono consigliati in modo particolare a quegli automobilisti che, inconsapevoli dei possibili pericoli, non sostituiscono gli pneumatici invernali all’inizio dell’estate, li utilizzano durante i mesi caldi provocando un’usura eccessiva e correndo notevoli rischi a causa delle pessime performance di uno pneumatico invernale in estate.

Naturalmente non è possibile affermare che le prestazioni degli pneumatici 4 stagioni siano simili a quelle degli pneumatici estivi.

La mescola presenta una maggiore quantità di silice rispetto a quella estiva, che le consente di rimanere morbida anche nel periodo invernale, con le temperature rigide.

Il disegno del battistrada è caratterizzato dalla presenza di un numero più elevato di lamelle rispetto alle gomme estive, che assicurano una migliore aderenza anche su fondo innevato o ghiacciato.

Le gomme all season sono contraddistinte dal marchio “M+S” che le equipara, secondo il codice della strada, alle gomme invernali. Alcune recano anche il marchio 3PMSF ossia il fiocco di neve all’interno della montagna con le tre cime.

Con le gomme 4 stagioni si risparmia?

Le gomme 4 stagioni consentono di risparmiare sull’acquisto di un doppio treno, perciò, se non si percorrono molti chilometri ogni anno, risulta conveniente comprarle, in quanto le gomme invernali ed estive invecchierebbero comunque, anche se smontate e stoccate. Bisogna inoltre considerare i pareri favorevoli dei molti automobilisti che le hanno montate e si dichiarano soddisfatti della loro scelta.

In quali casi si consiglia l’uso delle gomme quattro stagioni?

  • Se non si percorre un numero elevato di chilometri ogni anno (10.000-15.000).
  • Se si usa l’auto prevalentemente su strade di città ossia non si percorrono strade in cui la viabilità è alquanto difficoltosa.
  • Se si abita in una zona in cui le temperature in estate non sono particolarmente elevate e i cambiamenti atmosferici sono bruschi e repentini.
  • Se intendete risparmiare sul costo del cambio delle gomme e dello stoccaggio.

Come scegliere lo pneumatico 4 stagioni migliore?

Gli pneumatici appaiono tutti uguali a un occhio poco esperto, ma con l’uso si riesce a comprendere le differenze nelle performance e nella durata. Perciò, come decidere quale comprare? Quali fattori tenere in considerazione?

I fattori più importanti sono la rumorosità, l’aderenza nelle diverse condizioni atmosferiche, l’usura del battistrada e il costo. Uno pneumatico di qualità dovrebbe essere perciò caratterizzato da bassa rumorosità, buona aderenza, bassa usura del battistrada e costo ragionevole.

In una gomma quattro stagioni gli automobilisti prestano maggiore attenzione agli aspetti connessi alla sicurezza, ad esempio la frenata, la resistenza al fenomeno dell’aquaplaning e l’handling, mentre attribuiscono una minore importanza alla resistenza al rotolamento (e al conseguente consumo di carburante) e alla durata del battistrada. Le migliori gomme 4 stagioni realizzano un ottimo compromesso tra l’aderenza nelle diverse condizioni atmosferiche, la durata del battistrada e una guida confortevole e silenziosa.

Test pneumatici quattro stagioni

Presentiamo tre pneumatici che si sono piazzati nelle prime posizioni nel test sugli all season svolto dalla rivista tedesca Gute Fahrt, che ha messo alla prova pneumatici di dimensione 205/55 R16 montati su un’Audi e una Golf.

  1. Goodyear Vector 4Seasons Gen-2
  2. Nokian Weatherproof
  3. Michelin CrossClimate

Goodyear Vector 4Seasons Gen-2

Il Vector 4Season Gen-2 è il risultato della lunga esperienza maturata da  Goodyear nella produzione di pneumatici 4 stagioni. Il Vector è dotato dell’innovativa Weather Reactive Technology, una particolare mescola che consente allo pneumatico di adattarsi ai cambiamenti di temperatura e di offrire le migliori prestazioni in qualunque condizione climatica. I brevi spazi di frenata e l’eccellente grip anche su fango e neve rendono il Vector uno dei migliori pneumatici quattro stagioni. Il prezzo del Goodyear Vector 4Seasons Gen-2 nella misura 205/55 R16 94V parte da 83,60 €

Nokian Weatherproof

I Nokian Weatherproof sono pneumatici quattro stagioni di nuova concezione, che non solo consentono di evitare il cambio stagionale, ma assicurano le migliori prestazioni in condizioni climatiche diverse. Nokian Weatherproof è stato giudicato il migliore pneumatico quattro stagioni nei test della stampa specializzata e ha raggiunto il punteggio massimo nell’etichettatura europea. È uno pneumatico che combina affidabilità e sicurezza in inverno, presenta una grande versatilità poiché garantisce aderenza eccellente in inverno e ridotta resistenza al rotolamento in estate. Questo prodotto è disponibile in un’ampia gamma di misure per diversi tipi di veicoli. La presenza del fiocco di neve (3PMSF) indica che è omologato per l’uso invernale. I prezzi del Nokian Weatherproof nella misura 205/55 R16 partono da 79,30 €.

Michelin CrossClimate

Questo pneumatico è il risultato di tre anni di ricerche e di prove, e della fusione di due tecnologie diverse, considerate pressoché incompatibili, utilizzate per la realizzazione degli pneumatici estivi e invernali. Le due mescole con cui è realizzato il battistrada consentono alla gomma di adattarsi a temperature molto diverse e di avere la valutazione A nell’etichetta europea per le prestazioni su bagnato.

Il CrossClimate è dotato della marcatura “M+S” e della certificazione invernale 3PMSF (3 Mountain Snow Flake), ed è quindi possibile utilizzarlo nei paesi in cui è obbligatorio montare pneumatici invernali; ma possiede anche le caratteristiche di uno pneumatico estivo per frenata su asfalto bagnato (rating A) e spazi di frenata ridotti su fondo asciutto.

Le lamelle autobloccanti 3D ondulate, di spessore variabile e dalla geometria complessa, assicurano un effetto grip sulla neve e contribuiscono alla motricità della vettura. La precisione di guida e le performance su asciutto sono assicurate. I prezzi del Michelin CrossClimate nella misura 205/55 R16 partono da 86,60 €.