In Antartide sorgerà l’area protetta più grande al mondo

MeteoWeb

In una parte delle acque dell’Antartico sorgerà la più grande area protetta marina del mondo. Il tutto grazie alla revoca del veto da parte della Russia a un accordo “storico” firmato oggi in Australia. Dopo anni di negoziati, un consenso è stato trovato tra i 25 membri della Commissione per la conservazione della fauna e della flora marina nell’Antartico (CCAMLR) durante la sua riunione annuale a Hobart, in Tasmania. Presentato da Stati uniti e Nuova Zelanda, il progetto ha come obbiettivo la creazione di una zona protetta nel Mare di Ross, un’immensa baia che costeggia il Pacifico. Si estenderà su una superficie di oltre 1,55 milioni di chilometri quadrati, cioè un’area superiore a quella di Italia, Francia, Benelux, Germania, Svizzera e Austria messi assieme. In totale 1,12 milioni di chilometri quadrati saranno interdetti alla pesca, secondo il ministro degli Esteri neozelandese Murray McCully. “La nostra proposta implicava alcune modifiche per ottenere il sostegno unanime dei 25 membri della CCAMLR e l’accordo finale è un compromesso tra la protezione marina, la pesca durevole e gli interessi scientifici“, ha spiegato. Il Mare di Ross è considerato l'”ultimo oceano” perché si ritiene sia l’ultimo ecosistema marino intatto del pianeta, non toccato dall’inquinamento, dalla pesca eccessiva o dalle specie invasive.