Le persone che postano ripetutamente citazioni sui social sono stupide: lo dice la scienza

MeteoWeb

L’Università di Waterloo ha scientificamente dimostrato le “supposizioni” che per qualcuno era già certezza: le persone che sui social postano ripetutamente le più disparate citazioni sui loro profili , per apparire agli occhi degli altri profondi e acculturati, in realtà sono stupidi!

La ricerca prende il nome, del tutto esemplificativo nonché esplicito, de “Sulla ricezione e l’individuazione delle pseudo-profonde ca***te” e a condurre lo studio sono stati 5 studiosi canadesi, Gordon Pennycook, James Allan Cheyne, Nathaniel Barr, Derek J. Koehler e Jonathan A. Fugelsang, che hanno dimostrato come postare una citazione colta non sia assolutamente segno di superiorità intellettuale, anzi.

I ricercatori hanno coinvolto 300 persone, sottoponendoli alla lettura di innumerevoli citazioni del tutto false prive volutamente di significato; poi ai partecipanti è stato chiesto cosa ne pensassero di quelle stesse citazioni ed è stato evidenziato come più le frasi erano farlocche e più le “cavie” non si accorgevano dell’illogicità delle stesse, preferendole addirittura rispetto alle altre.

Nonostante pubblicare sui social delle ca***te sia un fenomeno comune nella vita di tutti i giorni – che ha addirittura attirato l’attenzione dei filosofi – la loro ricezione (critica o ingenua) non è stata ancora sottoposta a un esperimento empirico” hanno specificato i 5 studiosi nell’abstract del loro studio. “Perciò abbiamo deciso di concentrarci su tali ca**te pesudo-profonde, che consistono in frasi che sembrano avere senso ma che in realtà sono vacue”.