Maltempo Tunisi: una commissione per valutare i danni sulla fascia costiera

MeteoWeb

Il capo dell’esecutivo tunisino ha deciso di creare una commissione per valutare i danni del maltempo che ha colpito tutta la fascia costiera a sud di Tunisi la scorsa settimana. Nel frattempo sono state disposte misure urgenti per ripristinare i collegamenti stradali nelle zone maggiormente danneggiate e gli argini dei fiumi esondati a causa delle forti piogge. Le città costiere di Susa (Sousse), Mahdia, Monastir, Sfax sono state le più colpite. Diverse famiglie sono state tratte in salvo dopo che le loro abitazioni sono finite sott’acqua. Un giovane di 35 anni è morto a Mahdia, sull’estremità meridionale del Golfo di Hammamet, fulminato da un palo della luce. L’Istituto nazionale di Meteorologia ha registrato 200 millimetri di pioggia nel governatorato di Mahdia, con un picco di 238 millimetri ad Hiboun.