Pesca, Confcoop: “la fruibilità dei porti italiani è un problema per quella professionale”

MeteoWeb

La fruibilità dei porti italiani per la pesca professionale è un problema cronico“. Così Paolo Tiozzo presidente della Federcoopesca-Confcooperative al termine dell’incontro con Silvia Velo, sottosegretario al ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, sul tema dello stato di salute dei porti dedicati alla pesca professionale. “Dal Veneto, in particolare a Pila (Rovigo), al Lazio -sottolinea- passando per Abruzzo e Toscana sono molte le marinerie che lamentano situazione critiche, con insabbiamenti ricorrenti e interventi urgenti di escavo. E Il maltempo non fa che acuire queste difficoltà, rendendo difficile il lavoro della imprese e mettendo a repentaglio l’incolumità dei lavoratori”. “Occorre porre attenzione -avverte- alle tante piccole e grandi emergenze presenti lungo tutta la penisola. E’ necessario fare sistema in un Paese in cui le competenze, in questo caso regionali, non seguono le risorse economiche destinate a questo tipo di intervento. Apprezziamo la sensibilità e l’impegno espresso dal sottosegretario Velo di coordinare gli sforzi necessari per evitare il declino di territori ed economie“.