Previsioni Meteo, da giovedì nuovo peggioramento: rischio nubifragi e neve

MeteoWeb

La veloce perturbazione che oggi attraverserà gran parte dell’Italia, lascerà spazio a fine giornata ad ampi rasserenamenti al Nord e nelle regioni centrali tirreniche, che favoriranno un sensibile raffreddamento: nella prossima notte le temperature scenderanno fino a valori ben al di sotto della norma. Nubi e piogge saranno invece più insistenti sul medio Adriatico e al Sud. Una breve rimonta anticiclonica – spiega il Centro Epson Meteogarantirà poi mercoledì il ritorno del sole in molte regioni, ma la tregua sarà di breve durata: si conferma un deciso peggioramento con potenziali situazioni critiche a causa delle abbondanti precipitazioni previste al Nord e sul versante tirrenico tra giovedì e venerdì. Durante questa fase di maltempo inoltre sono previste abbondanti nevicate sull’arco alpino a quote anche sotto i 1000 metri nel settore occidentale; contemporaneamente a ciò il Sud sarà invece alle prese con i caldi venti di Scirocco che porteranno i termometri localmente intorno ai 30 gradi.

toscana temporale maltempoOggi al Nordovest al mattinata nuvolosa o molto nuvolosa, con piogge sparse, meno probabili nella bassa Lombardia. Neve su Alpi e Prealpi fino a 1300 metri. Nel pomeriggio cessano le precipitazioni, tranne sul basso Piemonte, e si attenua gradualmente la nuvolosità. Giornata fredda, con temperature massime di 6/7 gradi sotto le medie. Venti deboli. Al Nordest inizio di giornata con nubi irregolari, con qualche pioggia in Romagna e più schiarite in Friuli Venezia Giulia. Nel pomeriggio situazione quasi invariata, con deboli nevicate sulle Alpi carniche e piogge isolate in Emilia Romagna. Clima freddo per la stagione. Venti deboli o moderati di Bora. Mare mosso. Al Centro al mattino cielo parzialmente nuvoloso, con più nubi e qualche pioggia su nord delle Marche e coste della Toscana. Peggiora nel pomeriggio, con piogge in tutte le regioni, più intense tra Umbria e alto Lazio. In serata i fenomeni insistono sull’Adriatico. Temperature in calo. Venti deboli o moderati da nordest. Mosso l’Adriatico. Al Sud prevalenza di nuvole in tutte le regioni, con piogge isolate in mattinata, più diffuse dal pomeriggio. Temperature massime in calo. Venti in rinforzo sul Tirreno. In Sicilia nubi sparse, con spazio anche a delle schiarite; possibili piogge in mattinata nel Messinese. Temperature massime in live calo. Venti moderati o forti di Maestrale. Mari mossi, molto mosso il canale. In Sardegna nuvolosità irregolare, più intensa al mattino nel nordest dell’isola, dove sarà possibile qualche pioggia. Temperature massime in calo. Ventoso per Maestrale, con mari mossi o molto mossi. Mercoledì complessivo miglioramento su gran parte d’Italia: ampie schiarite, salvo delle residue piogge in mattinata sul Gargano, sulla costa molisana e tra bassa Calabria e nordest della Sicilia. Dalla sera nuovo aumento della nuvolosità al Nordovest e in Sardegna con prime deboli precipitazioni in nottata. Clima freddo nel primo mattino in gran parte del Centronord; massime in generale rialzo al Centronord, eccetto al Sud. Ancora ventoso per Maestrale su medio-basso Adriatico, Ionio e basso Tirreno. Da giovedì ci sarà un cambio radicale della circolazione atmosferica: ai venti freddi da Nordest si sostituirà una corrente di Scirocco per cui a partire dal Sud e Isole si avvierà un processo di aumento delle temperature che entro sabato riguarderà gran parte d’Italia. Nel contempo aumenterà la nuvolosità su tutte le regioni in particolare al Centronord e sulle zone ioniche del Sud e della Sicilia per l’arrivo di una perturbazione atlantica. Al mattino qualche pioggia isolata sulla Sardegna orientale, piogge su Piemonte e sul ponente Ligure. Nel pomeriggio possibili piogge su est della Sicilia e Calabria ionica, Toscana, Sardegna orientale. Piogge in intensificazione graduale su Piemonte e sulla Liguria. Verso sera qualche debole pioggia potrebbe interessare anche Lombardia, Emilia, Veneto e Trentino. Sulle Alpi occidentali la neve cadrà al di sopra di 1200 metri di quota. Temperature in rialzo quasi ovunque per effetto dei venti di Scirocco (in Sicilia le temperature riusciranno a spingersi anche oltre i 30°C, con picchi locali di 35°C). Il vento soffierà con forte intensità sulle Isole e sui mari di ponente. La perturbazione nel corso delle giornate successive, in particolare venerdì, interesserà anche le regioni di Nordest e le centrali tirreniche. In questa fase avanzata saranno possibili piogge abbondanti e localmente a carattere di nubifragio sul settore del Levante Ligure, in Toscana, localmente anche su Lazio e Veneto. Da domenica probabile deciso miglioramento in tutta Italia a partire dal Centronord. Nel frattempo le temperature si saranno riportate su valori vicini o superiori alla media.