Previsioni Meteo: miglioramento nelle zone colpite dal terremoto dopo le piogge delle ultime ore

MeteoWeb

La perturbazione che sta attraversando la nostra Penisola oggi (giovedì) porterà ancora un po’ di piogge su medio versante adriatico e regioni meridionali, con venti piuttosto intensi su gran parte del Centrosud e temperature in sensibile calo anche nelle regioni meridionali, dove quindi finirà il periodo di caldo anomalo. Prima di abbandonare definitivamente l’Italia la perturbazione domani porterà ancora un po’ di piogge sulle estreme regioni meridionali, mentre – affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo – grazie al rialzo della pressione in gran parte del Centronord splenderà il sole, appena disturbato da qualche nebbia mattutina. Poi durante tutto il Ponte di Ognissanti, e quindi da sabato 29 ottobre a martedì 1 novembre compresi, l’alta pressione si allungherà con decisione sulla nostra Penisola garantendo così giornate in prevalenza soleggiate, anche se nelle prime ore del mattino dovremo fare i conti con un po’ di nebbie, specie in Valpadana e nelle zone interne del Centro; anche le temperature, in leggero rialzo, saranno gradevoli per il periodo.Nel corso delle prossime ore il tempo sarà in miglioramento con nuvolosità in attenuazione ed esaurimento delle precipitazioni in tutte le regioni, con ampi rasserenamenti sul settore tirrenico. Temperature massime in calo. Attenzione però ai venti sostenuti dai quadranti settentrionali. Venerdì temperature minime intorno a 6/7°C nelle zone appenniniche vicine all’epicentro, i valori minimi saranno in calo sabato per l’attenuazione del vento, con temperature anche vicine a 2°C. Questa fase di tempo stabile proseguirà anche domani, nel weekend e all’inizio della prossima settimana. La perturbazione è in transito sull’Italia centro-meridionale, con una fase di maltempo che andrà concentrandosi su regioni meridionali e Sicilia. Nel corso del pomeriggio al Sud i fenomeni tenderanno ad attenuarsi, e le zone più coinvolte saranno la Calabria e la Sicilia. Le piogge più abbondanti sono attese nel nord-est della Calabria dove pioverà in maniera continua. Nel resto del Sud i fenomeni tenderanno ad attenuarsi con piogge residue tra Basilicata e sud della Puglia. Al Centro precipitazioni residue tra Lazio, Abruzzo e Molise con tendenza all’esaurimento ed all’attenuazione della nuvolosità nella seconda parte del giorno; su Toscana, nord Marche e Umbria prevarranno le zone di sereno. Al Nord giornata abbastanza soleggiata, con residua nuvolosità sulla Val Padana centro-occidentale e in Emilia Romagna destinata a diradarsi entro la serata.Temperature in diminuzione in tutto il Centrosud, Isole e al Nordest, con il calo più sensibile nelle regioni adriatiche. Venti moderati o localmente anche forti settentrionali su tutti i mari e nelle regioni centro-meridionali, con la Bora sull’alto Adriatico, la Tramontana in Liguria e il Maestrale intorno alle Isole. I mari saranno di conseguenza tutti mossi o molto mossi.

nuvole brindisino (2)La Protezione civile ha emanato per oggi una allerta arancione di moderata criticità per rischio idrogeologico localizzato su: CALABRIA: Versante Tirrenico Centrale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Jonico Settentrionale, Versante Jonico Centrale; PUGLIA: Salento, Bacini del Lato e del Lenne.

Venerdì precipitazioni residue su Puglia meridionale e Calabria con fenomeni localmente ancora intensi al mattino nel nordest della Calabria, con tendenza ad esaurimento a partire dalla sera. In Sicilia tempo instabile con il rischio di rovesci e locali temporali soprattutto nel pomeriggio e in serata. Nel resto del Sud nuvolosità variabile, con zone di sereno più ampie sulla Campania. Al Centronord e sulla Sardegna tempo in prevalenza soleggiato salvo alcuni annuvolamenti che si addosseranno al versante adriatico dell’Appennino e a carattere sparso su Val Padana e fascia prealpina. Temperature minime in diminuzione ovunque, in qualche caso anche sensibile. Valori massimi in ulteriore lieve diminuzione al Centrosud e nelle Isole. Venti moderati settentrionali in tutto il Centrosud localmente forti al Sud e fino a molto forti con raffiche anche a 80-90 km/h sul mar Ionio. Mari tutti mossi o molto mossi, fino ad agitati o molto agitati il Mar ionio e il Canale di Sicilia.

Sabato nuvolosità variabile tra la Calabria e la Sicilia con la possibilità di qualche isolata e debole pioggia nel settore di sudest della Sicilia e in particolare nel siracusano. Nel resto dell’Italia prevalenza di cielo sereno o poco nuvoloso, con qualche banco di nebbia al mattino sulla Val Padana, nelle valli di Toscana e Umbria e sulle coste dell’alto Adriatico.Domenica situazione ancora molto simile, con della nuvolosità variabile tra Calabria meridionale e Sicilia e, nella prima parte della giornata, con la possibilità di qualche goccia di pioggia nel settore sud-orientale della Sicilia. Tempo stabile nel resto Italia, con rischio di nebbie nelle ore più fredde del giorno. Nel weekend le temperature saranno in aumento con un clima mite in tutta Italia e con valori oltre la norma nelle zone soleggiate. Valori inferiori nelle zone interessate dalle nebbie.La fase di tempo stabile proseguirà anche all’inizio della prossima settimana. Tra martedì e mercoledì la persistenza dell’alta pressione favorirà il rischio di nebbie e nubi basse non solo in Pianura al Nord e nelle Valli del Centro, ma anche in diverse zone costiere.