Ricerca, Airc: “Prorogare moratoria legge su sperimentazione animale”

MeteoWeb

Una “proroga quinquennale della moratoria sulla legge che disciplina la sperimentazione animale“. E’ la richiesta dell’Associazione italiana per la ricerca sul cancro (Airc), ricevuta questa mattina dal presidente della Repubblica al Quirinale per i ‘Giorni della ricerca’, in programma dal 31 ottobre al 6 novembre. Una richiesta a difesa della ricerca. “Bisogna fare ogni sforzo – ha detto il direttore generale di Airc, Niccolò Contucci, leggendo il messaggio del presidente Airc Pier Giuseppe Torrani, impossibilitato a essere presente alla cerimonia – perché l’Italia non esca dalla serie A scientifica. Ce lo chiedono i nostri pazienti“. “Il futuro della ricerca – sottolinea – è nel dialogo e nella collaborazione con tutti i soggetti che operano in Italia e all’estero. I laboratori di ricerca non devono avere muri, dobbiamo promuovere sempre più una vocazione internazionale per consentire alla nuova generazione di scienziati italiani di avere le condizioni favorevoli per partire e tornare, così come il nostro Paese deve diventare sempre più un polo d’attrazione, come già succede all’Ifom – Istituto Firc di oncologia molecolare di Milano, dove un quinto dei ricercatori è straniero“.