Salute: attenzione alla tiroide prima di concepire un figlio

MeteoWeb

Per le donne che hanno familiari con malattie della tiroide e progettano una maternità è consigliabile un controllo della funzionalità tiroidea per evitare eventuali difficoltà di concepimento e aborti, che una funzione tiroidea carente potrebbe provocare. ma anche per assicurare al figlio l’ottimale apporto di ormoni tiroidei materni. Si tratta di una raccomandazione condivisa dagli specialisti che si riuniranno dal 9 al 13 novembre a Roma per il 15/o Congresso dell’Associazione Medici Endocrinologi (Ame). L’endocrinologia e’ rivolta alla prevenzione, diagnosi, terapia e riabilitazione di numerose condizioni morbose che interessano l’organismo nella completezza delle sue funzioni. Ecco perche’ al Congresso si parlera’ si’ di tiroide, ma anche di ipofisi, di diabete, di qualita’ di vita e molto altro. E inoltre – come sottolinea Rinaldo Guglielmi Presidente Ame – “di integrazione tra la cultura della medicina basata sulle evidenze e la medicina narrativa, che serve al paziente per esprimersi ed al medico per comprendere meglio quale possa essere la complessita’ della persona che ha di fronte”. Uno dei settori piu’ gettonati sara’ quello delle differenze di genere che tanta importanza hanno quando si parla di ormoni, che siano tiroidei, insulina, ed altri.

“Ma la medicina di genere – dice Vincenzo Toscano, Presidente Eletto di Ame – non e’ solo medicina delle donne, ma rientra nell’ambito della medicina genere-specifica che, parallelamente al fattore eta’, tiene conto del fatto che il bambino non e’ un piccolo adulto, che la donna non e’ una copia dell’uomo e che l’anziano ha caratteristiche mediche ancora piu’ peculiari, con l’obiettivo di garantire a ogni individuo una terapia appropriata ma anche personalizzata”. “Un’altra emergenza – spiega Olga Disoteo, Consigliere Nazionale Ame – e’ la salute dei migranti e le tematiche di salute associate alle migrazioni che sono diventate questioni cruciali per i servizi sanitari nazionali. Nella popolazione migrante , in particolare, le differenze ambientali e di alimentazione dei paesi di arrivo favoriscono l’insorgenza di patologie quali obesita’, diabete, ipertensione e dislipidemia. Anche questi problemi saranno largamente trattate”.