Sorgerà in Scozia la centrale elettrica ad aquiloni: produrrà 500 kilowatt

MeteoWeb

Energia elettrica dagli aquiloni. E’ l’obiettivo di una ditta scozzese, la Kite Power Solutions, nei pressi di Stranraer, come riferisce il quotidiano britannico Independent. Il sistema e’ gia’ stato sperimentato nell’Essex (Inghilterra orientale) e l’azienda vuole ora svilupparlo nel sudovest della Scozia, uno dei luoghi piu’ ventosi del Regno Unito. Gli aquiloni della centrale saranno in realta’ dei parapendii lunghi 40 metri. Salendo in aria spinti dal vento, fino a 450 metri, tireranno una catena che fara’ girare un alternatore, producendo elettricita’. Gli aquiloni lavoreranno in coppia: mentre uno scende, l’altro sale e la produzione cosi’ e’ costante. In assenza di vento, o con forte maltempo, potranno anche esser rimossi velocemente ed eventualmente spostati.

L’uso di questi impianti mobili permetterà anche di superare gli attuali limite di profondita’ per le fondamenta dell’eolico offshore. La centrale di Stranraer, che sorgera’ nel vecchio poligono Raf di West Freugh, secondo la Kite Power produrra’ 500 kilowatt, al costo di 5 centesimi di euro per kilowattora (la meta’ dell’eolico offshore), senza chiedere contributi pubblici. Il vento in zona e’ cosi’ costante che l’azienda conta di non riuscire a produrre energia solo per 10 giorni all’anno. Un impianto da 1.000 aquiloni fornirebbe tanta energia quanto la progettata centrale nucleare di Hinkley Point C, a patto di avere vento costante.