Stazione Spaziale: il cargo Cygnus agganciato alla ISS

MeteoWeb

Il cargo Cygnus, con a bordo oltre due tonnellate di rifornimenti, pezzi di ricambio e materiali per i circa 250 esperimenti in corso, è stata agganciata con successo alla Stazione Spaziale Internazionale. Il braccio robotico che ha consentito l’attracco è stato manovrato dal giapponese Takuya Onishi, assistito dall’astronauta NASA Kate Rubins.

Costruito in Italia dalla Thales Alenia Space (Thales – Leonardo Finmeccanica) per la Orbital Atk, Cygnus verrà svuotato di tutto il carico e poi riempito dei rifiuti della stazione, per poi essere sganciato per bruciare in atmosfera. La navetta cargo automatica è rimasta in orbita il doppio del normale perché si è deciso di fare “sbarcare” prima i tre nuovi astronauti, un americano e due russi, che danno quindi il cambio ai tre che rientreranno sabato prossimo dopo 4 mesi di missione.

Dopo un primo tentativo di lancio, annullato il giorno prima per un guasto al cavo di supporto a terra, Cygnus è partito nella notte del 17 ottobre: è stato il primo lancio della nuova versione del razzo Antares e il primo che dopo l’incidente dell’ottobre 2014, quando il razzo esplose a pochi secondi dalla partenza a causa di un guasto alla turbo pompa ad ossigeno liquido del motore AJ26 collocato nel primo stadio del vettore.