Tarme: i rimedi naturali per eliminare il nemico numero uno degli armadi

MeteoWeb

Le tarme rappresentano il nemico numero uno dei nostri armadi, attaccano i nostri capi d’ abbigliamento e se ne nutrono, rovinandoli irrimediabilmente.

A darci una mano nella dura lotta contro le tarme troviamo tantissimi prodotti tra cui essenze repellenti, insetticidi, naftalina, tossica in caso di inalazione o contatto. Per ovviare all’utilizzo di prodotti chimici, è possibile utilizzare uno dei numerosi rimedi naturali antitarme. Un rimedio naturale particolarmente efficace contro le tarme è la cannella, dall’aroma secco e pungente. E’ sufficiente inserire all’interno degli armadi delle stecche di cannella o dei sacchettini fai da te, contenenti cannella in polvere, per scongiurare il pericolo tarme.

TARME COPL’alloro è un altro nemico delle tarme perché le sue foglie di colore verde scuro possiedono un inconfondibile profumo aromatico che le tiene lontane per molto tempo. Possono essere utilizzate anche secche o tritate in sacchetti pre-forati, sostituendole di tanto in tanto. Anche la lavanda è un ottimo rimedio antitarme. Riponete i fiori in tanti piccoli sacchetti e poi collocateli nell’armadio. Stessa cosa per le bucce d’arancia: dopo averle fatte seccare, mettetele in alcuni sacchettini da riporre nell’armadio.

TARME 2In alternativa, utilizzate una manciata di chiodi di garofano o mettetene direttamente qualcuno nelle tasche di giacche o pantaloni; essiccate le bucce d’arancia, tagliatele a striscioline e deponetele nei sacchettini da posizionare negli armadi oppure versate alcune gocce di olio essenziale di patchouli sui batuffoli d’ovatte o dei cuscinetti imbottiti fai da te, collocandoli nei punti più critici. Nei limiti del possibile è preferibile arieggiare periodicamente gli armadi e i cassetti in modo da eliminare tracce di umidità che si vengono a creare con il passare del tempo, controllare spesso i tessuti degli abiti per assicurarsi che non siano già stati infestati dalle larve.

TARME 3Evitate di riporre i capi di vestiario in locali freddi, prediligendo zone riscaldate da climatizzatori o caloriferi. Al momento del cambio di stagione, svuotate completamente gli armadi, lavateli e disinfettateli. Non lasciate mai indumenti sporchi nei cassetti, adoperate sacchetti di plastica e sacche con cerniera per conservare maglioni, giacche invernali e cappotti.

TARME 1Se le tarme hanno già colpito, bisogna rimuovere abiti, coperte e tessuti di ogni genere da cassetti e armadi. I capi danneggiati oppure infestati si devono chiudere all’interno di buste di plastica; successivamente si devono porre in un freezer o in un congelatore per circa 24 ore. Così facendo il freddo impedisce la sopravvivenza di ogni insetto indesiderato. Dopo che è trascorso il tempo necessario si deve recuperare il vestiario e si deve lasciare all’aperto 1/2 giorni; poi, va lavato e stirato.