Tempesta geomagnetica in corso: flusso di particelle cariche genera “esplosioni verdi” [FOTO]

MeteoWeb

Sul Sole si è generato nei giorni scorsi un gigantesco buco coronale che si estende per circa il 75% della corona solare (una regione che appare più scura, più “fredda” rispetto all’area circostante), che ha inviato nella direzione della Terra un forte getto di vento solare. Come previsto, è in corso una tempesta geomagnetica: lo sciame di particelle cariche ha iniziato a colpire il nostro pianeta ieri, e continuerà almeno fino a domani, generando luminose aurore al Polo Nord visibili anche a latitudini più basse. “Esplosioni verdi” sono state avvistate sul Circolo Polare Artico (click qui per vedere le foto), ma degne di nota sono anche le aurore osservare nella regione antartica. Secondo quanto reso noto dall’Agenzia statunitense NOAA, la momento è in corso una tempesta geomagnetica, che ha raggiunto, a tratti, picchi di livello G3 (“strong”).

Lo spettacolo delle aurore potrebbe essere visibile anche dagli Stati USA, come il Minnesota e il Michigan.

Un buco coronale è un’area nell’atmosfera del Sole dove il campo magnetico arretra e consente ai gas di sfuggire: si tratta di un vero e proprio “squarcio” che appare sulla superficie della nostra stella in media una o due volte al mese. Particolarmente insolita l’estensione assunta nell’evento in corso.