Tempeste geomagnetiche, Obama: “Gli Usa puntano sulla ‘rivoluzione’ dei piccoli satelliti”

MeteoWeb

Più di 50 milioni di dollari di investimenti federali per guidare la rivoluzione dei piccoli satelliti e sforzi coordinati per minimizzare i danni prodotti dalle tempeste geomagnetiche: sono alcuni degli interventi annunciati dal presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, alla conferenza Frontiers, dedicata allo sviluppo scientifico dei prossimi anni, organizzata a Pittsburgh dalla Casa Bianca. Obama, che si e’ definito un ”fanatico della tecnologia”, ha voluto incoraggiare gli americani a immaginare la loro nazione e il mondo tra 50 anni. Sull’esplorazione interplanetaria ha annunciato investimenti e nuovi interventi nella tecnologia dei piccoli satelliti per il loro uso a scopo commerciale, scientifico e nazionale. In particolare la Nasa investira’ 30 milioni di dollari per sostenere partnership pubblico-private sulle osservazioni della Terra e l’uso di piccoli veicoli spaziali commerciali, mentre l’Agenzia di intelligence geospaziale ha appena siglato un accordo da 20 milioni di dollari per l’acquisto di dati e immagini dalla startup Planet e i loro veicoli spaziali che orbitano intorno alla Terra.

E’ anche in preparazione un nuovo ordine esecutivo (i provvedimenti presidenziali diretti alle agenzie federali) per coordinare gli sforzi in modo da affrontare meglio le tempeste geomagnetiche, e minimizzare i loro danni, riducendo le perdite economiche, creare dei piani e procedure di risposta nazionali, e migliorare le previsioni di questi eventi. Tra gli altri interventi annunciati da Obama anche 70 milioni di investimenti al National Institutes of Health (Nih) per la ricerca sul cervello, 16 milioni al progetto di ricerca sulla medicina di precisione e un piano strategico nazionale per la ricerca e sviluppo dell’intelligenza artificiale. L’obiettivo e’ arrivare a sistemi che collaborino con l’uomo, senza sostituirlo, nelle sue attivita’.