Terremoto: avvertito a Roma come quello dell’80 in Irpinia

MeteoWeb

A Roma Nord più che a Roma Sud, nella zona est ancora più che in quella ovest, il Terremoto di ieri è stato avvertito a Roma, anche se la la percezione del sisma, pur considerando la diversa distanza dall’epicentro, non è stata la stessa. Infatti in alcune zone gli effetti sono stati avvertiti dalla popolazione di più che in altre. E’ quanto affermano i ricercatori dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), che avevano già registrato un comportamento simile in occasione della sequenza sismica Aquilana del 2009, utilizzando i dati dei questionari compilati dai cittadini sul sito www.haisentitoilterremoto.it, che avevano specificato il luogo esatto in cui si trovavano al momento della scossa. I risultati sono stati pubblicati nel 2012 in uno studio congiunto di INGV e CNR che in una mappa evidenzia, oltre alla nota area di amplificazione in corrispondenza delle alluvioni del Tevere, una nuova area a Nord-Est di Roma dove un tempo passava il Tevere prima che fosse deviato dalle colate laviche dei Colli Albani.