Terremoto Camerino, in città 26 contusi. Il Sindaco: “orgoglioso dei miei cittadini”

MeteoWeb

“‘Per fortuna non siamo qui a piangere vite umane: il Pronto soccorso ha registrato 26 accessi, con 18 persone gia’ dimesse; tutti per traumi lievi, contusioni e crisi di panico. Possiamo quindi tirare un forte sospiro di sollievo anche se, chiaramente, la situazione a Camerino e’ notevolmente peggiorata per quanto riguarda i danni alle cose”. Lo dice il sindaco di Camerino Gianluca Pasqui, tracciando un bilancio del Terremoto di oggi. ”Abbiamo assistito a diversi crolli e riteniamo che anche nella zona rossa se ne siano verificati altri. Ci siamo trovati costretti a rivedere i confini della zona rossa che ora e’ molto piu’ estesa e ricomprende ormai tutto il centro storico ed alcune zone a ridosso delle mura cittadine”. Pasqui smentisce anche ”categoricamente le voci secondo cui l’intera citta’ di Camerino e’ stata o sara’ sgomberata. Oggi hanno trovato ospitalita’ nei centri di accoglienza circa 600 persone e altrettante sono state trasferite negli alberghi della costa convenzionati con la Regione Marche”. ”Universita’ e attivita’ economiche – aggiunge – sono la nostra assoluta priorita’: Camerino vuole ripartire ancora una volta e con maggiore determinazione nonostante la scossa di questa mattina ha ulteriormente minato il morale di tutti noi. Vedere lo spirito e la forza di volonta’ che molti cittadini oggi mi hanno manifestato e’ per me motivo di grande orgoglio e sono convinto che insieme ripartiremo ancora piu’ determinati”.