Terremoto Centro Italia: 4 mila sfollati nelle Marche, sono negli alberghi

MeteoWeb

In seguito alle scosse del 26 ottobre, proseguono le attività di assistenza alla popolazione e di verifica dei danni nelle province di Macerata e Perugia. Sono circa 4mila le persone assistite nelle strutture ricettive individuate dai comuni o in alberghi sulla costa. In particolare, le strutture alberghiere sulla costa – a Porto Sant’Elpidio e Civitanova – ospitano oltre cinquecento persone provenienti dai comuni del maceratese di Visso, Fiordimonte, Pieve Torina, Pievebogliana e Castelsantangelo sul Nera. A San Benedetto del Tronto sono invece assistite circa settanta persone provenienti da Arquata del Tronto (AP) che, dopo le scosse del 26 ottobre, hanno scelto di andare in albergo. Nel perugino, in particolare nei comuni di Norcia, Cascia, Sellano e Preci, sono assistite in strutture comunali più di cinquecento persone.

Nel maceratese, le verifiche effettuate sull’ospedale di Matelica hanno confermato che la struttura potrà tornare a ospitare i 17 pazienti evacuati nei giorni scorsi in via preventiva. Per trovare soluzione all’inagibilità di alcune farmacie sul territorio, sono inoltre in arrivo tre camper farmacia. Il primo è stato messo a disposizione dalla Regione Piemonte ed è destinato a Visso; il secondo e il terzo sono stati offerti dall’Associazione nazionale farmacisti di Agrigento e Cagliari e saranno gestiti dai volontari di Agrigento, Cagliari e Verona. Uno servirà i territori di Pieve Torina e Pievebovigliana, mentre per l’altro rimane ancora da definire la destinazione. A Fabriano è in arrivo un treno straordinario messo a disposizione da Ferrovie dello Stato composto da cinque vetture-cuccetta che potranno ospitare fino a 250 persone rimaste fuori casa. Nel perugino, a Preci, Cascia e Norcia, è prevista la riapertura delle scuole dopo le festività di Ognissanti, per consentire ai tecnici di verificarne l’agibilità. Le forze dell’ordine continuano a essere impegnate nei territori colpiti in attività di anti-sciacallaggio.