Terremoto, forte scossa in Grecia: nessun ferito. Tanta paura al Sud Italia

MeteoWeb

Il terremoto che alle 22:14 di ieri sera ha colpito la Grecia settentrionale, classificato di magnitudo 5.2 dall’INGV, è stato riclassificato dall’USGS nella notte come una scossa di magnitudo 5.5 e ha colpito la città di Ioannina, nel nordovest della Grecia, fortunatamente senza provocare feriti ma solo danni di lieve entità. Lo ha annunciato l’istituto geodinamico dell’Osservatorio di Atene. L’epicentro è stato individuato 330 chilometri a nordovest di Atene, a una profondità di appena 17 chilometri. Sono stati segnalati danni ad abitazioni e chiese nei villaggi vicini a Ioannina, ma non ci sono state immediate richiese di aiuto. Da quel momento si sono verificate oltre 100 repliche nella stessa zona, le più forti di magnitudo ancora superiore a 5.

Terremoto: tanta paura al Sud Italia, soprattutto nel Salento

Non si registrano danni a cose o persone nel Salento dove ieri sera intorno alle 22.15 e’ stata avvertita la scossa di terremoto di magnitudo 5.2 con epicentro nella zona di Ioannina, in Grecia, non distante dal confine con l’Albania. Il sisma e’ avvenuto a circa 20 chilometri di profondita’ ed e’ stato avvertito in tutta la Puglia, in particolare nella provincia di Lecce. Numerose telefonate di gente allarmata sono giunte alla centrale operativa dei Vigili del fuoco. Immediatamente dopo sono state fatte dai Vigili una serie di verifiche e al momento non si registrano emergenze. Numerose persone si sono riversate in strada dove hanno sostato per breve tempo. Segnalazioni sono giunte, in particolare, da Nardo’, Lecce, Gallipoli, Maglie, San Cesario di Lecce, Alezio