Terremoto, orrore a Castelsantangelo sul Nera: “paese sbriciolato, al cimitero le bare sono uscite fuori dai loculi”

MeteoWeb

Per fortuna ora so con certezza che non abbiamo vittime ne’ feriti a Castelsantangelo sul Nera, si erano gia’ allontanati tutti da ieri, ma il paese e’ un mucchio di macerie, nel cimitero le scosse hanno spaccato dei loculi e le bare sono uscite fuori, una scena indescrivibile mi racconta il vice sindaco”. Cosi’, parlando con l’ANSA, il sindaco di Castelsantangelo sul Nera Mauro Falcucci, sorpreso dal nuovo sisma a Fano, dove abita. ”Andare su? E dove vado, la strada e’ chiusa”.

Non si puo’ vivere cosi’, la gente non ce la fa piu’, eravamo pronti a ripartire dopo il terremoto del 24 agosto, cercavamo di recuperare, ma questo e’ un altro terremoto, sta cascando tutto, altro che schede, verifiche, controlli…dobbiamo ricominciare da capo”. Lo dice il sindaco di Castelsantangelo sul Nera (Macerata) Mauro Falcucci. ”Ma vi prego – aggiunge – cercate di capire che la montagna italiana deve esistere, va salvata. Perche’ sono i montanari, i contadini, che preservano l’Italia dal dissesto idrogeologico

Nella foto a corredo dell’articolo il cimitero di Ussita danneggiato dalla scossa del 26 ottobre.