Tonsillite: cause, sintomi, diagnosi, cura e prevenzione

MeteoWeb

La tonsillite, molto comune durante le stagioni fredde, è un processo infiammatorio acuto o cronico a carico delle tonsille, dette amigdale in riferimento alla loro caratteristica forma a mandorla.

CAUSE: Adenovirus e Rhinovirus sono i virus più frequentemente responsabili dell’infiammazione, mentre fra i batteri, è lo Streptococco ? emolitico di gruppo A ad aver rappresentato, specie in passato, un possibile agente responsabile di complicanze a distanza, in particolare a carico di cuore e reni, oltre che del reumatismo articolare.

SINTOMI: La tonsillite virale si manifesta inizialmente con mal di gola, lieve arrossamento delle tonsille e febbre che non supera i 39°C. Già nel secondo giorno questi sintomi cominciano ad attenuarsi per lasciare il posto al classico raffreddore, con tosse secca e catarro. La tonsillite batterica, invece, è caratterizzata da pus sulle tonsille e in gola, rigonfiamento delle ghiandole situate sotto le mandibole e febbre superiore ai 39°C.

TONSILLITEDIAGNOSI: Oltre ai caratteristici sintomi, all’esame visivo del cavo orale è evidente anche ai non esperti l’infiammazione della gola e delle tonsille palatine, che appaiono aumentate di volume, notevolmente arrossate e a volte ricoperte da “placche”.

La conferma della diagnosi di tonsillite avviene tramite l’effettuazione di un tampone faringeo in laboratorio, raccogliendo con un semplice una piccolissima parte della secrezione presente sulle tonsille per esaminarla al microscopio, con risultati disponibili in 24 massimo 48 ore.

TONSILLITE 2CURA: Per velocizzare la guarigione ed alleviare la percezione di arrossamento ed infiammazione a livello della gola e delle tonsille vengono utilizzati antifebbrili, antinfiammatori ed eventualmente analgesici. L’impiego degli antibiotici, invece, è riservato esclusivamente alle tonsilliti batteriche.

PREVENZIONE: E’ possibile adottare semplici regole comportamentali per accelerare la guarigione della malattia: lavare frequentemente le mani, coprendo bocca e naso in caso di freddo intenso, riposarsi, assumere liquidi caldi (brodo, tè, passati di verdura), non fumare, umidificare gli ambienti.