Uragani, Agire: ong in allerta per soccorrere le vittime dell’uragano Matthew

MeteoWeb

Si contano i danni e le vittime del passaggio su Haiti dell’uragano Matthew, il piu’ potente degli ultimi dieci anni, che lascera’ l’isola a fine giornata. Agire, agenzia italiana di risposta alle emergenze, ha lanciato l’allerta sui possibili effetti devastanti che la tempesta sta provocando sull’isola caraibica. Le ong del Network presenti ad Haiti con operatori umanitari locali e italiani stanno monitorando in queste ore la situazione per poter intervenire con interventi di soccorso immediati e stimare i danni. Finora, fanno sapere, viene registrato un morto, ma si teme che il bilancio possa peggiorare: infatti molti abitanti si sono rifiutati di lasciare le proprie case per ripararsi nei rifugi. A preoccupare sono le violente piogge che possono causare frane e smottamenti, soprattutto nelle aree gia’ devastate dal terremoto del 2010. Yolette Etienne, che guida un team di risposta umanitaria ad Haiti per Actionaid (una delle ong del network), spiega: “Mentre seguiamo l’evolversi dell’uragano Matthew, Actionaid ha preparato e assistito la popolazione nell’evacuazione dalle loro case, per mettere in sicurezza il numero massimo di persone in pericolo. Stiamo condividendo gli aggiornamenti sulla tempesta con le organizzazioni locali, sia per monitorare l’emergenza e sia per dare supporto dopo l’impatto dell’uragano sul terreno“. Haiti, colpita tragicamente dal terremoto del 2010, e’ uno dei paesi con i piu’ alti indici di poverta’ al mondo, dove le ong di Agire dopo gli interventi di emergenza post sisma stanno continuando a sostenere le comunita’ locali.