Uragano Matthew, “il Dio delle tempeste” colpisce ancora i Caraibi: qui nacque la parola “uragano”

MeteoWeb

Il ciclone tropicale Matthew, classificato come uragano per via della elevatissima velocità dei venti, sta colpendo duramente le isole dei Caraibi, nel Centro America. Un’area geografica che ha sempre vissuto tempeste di questo tipo. La parola uragano infatti, usata soltanto in America per classificare questo tipo di violentissimi cicloni, deriverebbe proprio da un termine usato dagli indigeni della zona prima che sbarcassero gli spagnoli.

Nella mitologia precolombiana il termine uragano significava infatti, secondo le ricostruzioni fatte in seguito, “Dio della tempesta”. La parola venne quindi presa dai conquistadores spagnoli, che lo fecero diventare “huracan” e poi dagli anglo-sassoni, con i quali è diventato “hurricane”.