Valle d’Aosta regina di biodiversità: una domenica per scoprire il patrimonio agroalimentare della regione

MeteoWeb

Lo straordinario patrimonio di biodiversità agricola e agroalimentare della Valle d’Aosta sarà il tema al centro della tredicesima edizione di Marché au Fort, la grande vetrina dedicata alle eccellenze della produzione enogastronomica regionale. L’evento, che si svolgerà tra le mura del Borgo medievale e del Forte di Bard domenica 9 ottobre 2015, dalle ore 9.30 alle 18.00, è la più importante rassegna dedicata ai prodotti e alle specialità della tavola della piccola regione alpina. La manifestazione è promossa dall’Assessorato dell’Agricoltura e Risorse naturali della Regione autonoma Valle d’Aosta, dalla Camera Valdostana delle Imprese e delle Professioni, dall’Associazione Forte di Bard e dal Comune di Bard.

403 marchèaufortIl tema della biodiversità sarà declinato in tutte le sue espressioni grazie alla collaborazione con l’Institut Agricole Régional, l’Assessorato regionale dell’Istruzione e Cultura con il Brel, la Fondazione per la Formazione Professionale Turistica di Châtillon, l’Arev Associazione Regionale Allevatori Valdostani e il Dipartimento Aree Protette dell’Assessorato regionale dell’Agricoltura e Risorse naturali. Un focus particolare sarà riservato alla biodiversità agricola della Valle d’Aosta, prima regione d’Italia Ogm free, dotatasi di una legge che fissa il divieto assoluto di coltivare organismi geneticamente modificati su tutto il territorio.

Da record il numero di aziende partecipanti: gli amanti della buona tavola potranno incontrare quest’anno ben 96 produttori e conoscere da vicino la variegata offerta dell’enogastronomia valdostana, dai formaggi ai salumi, dalle carni ai vini, dai mieli alle varietà di frutta e dolci.

«Il Marché au Fort 2016 – evidenzia il Presidente della Regione Valle d’Aosta e del Forte di Bard, Augusto Rollandinconsentirà di valorizzare agli occhi di un vasto pubblico la straordinaria biodiversità che caratterizza la nostra regione, dove il ricco patrimonio agroalimentare si affianca a ricchezze naturali di ingente valore; basti pensare che circa il 30% del territorio è interessato da aree naturali protette. Grazie ad una serie di iniziative concertate dai tanti enti ed istituzioni regionali che anche in quest’occasione hanno saputo unire le loro forze, il pubblico sarà guidato alla scoperta di questo patrimonio unico, potendo anche apprezzare le bellezze architettoniche e l’offerta culturale del Borgo e del Forte di Bard».

422 marchèaufort«Quest’anno il tema della biodiversità scelto per il Marché – spiega l’Assessore all’Agricoltura e Risorse naturali Renzo Testolin -, permetterà di condividere con tutti gli ospiti della manifestazione le vere e originali caratteristiche della realtà valdostana, una regione piccola ma dalle mille particolarità. Al Marché si potranno conoscere le grandi ricchezze della cultura, della storia, delle tradizioni, del savoir-faire, del patrimonio naturalistico e soprattutto dell’enogastronomia della nostra realtà montana. Le quasi cento aziende presenti al Marché rappresenteranno con orgoglio tutta la biodiversità e la qualità delle produzioni agroalimentari della Valle d’Aosta, prima regione italiana OGM free».

«Il Marché au Fort è un appuntamento ormai classico dell’autunno in Valle d’Aosta – commenta il Presidente della Chambre, Nicola Rosset -. Si tratta di un’occasione di grandissimo prestigio per mettere in luce, anche fuori dai confini valdostani, quelle che sono le grandi eccellenze produttive della nostra regione. Quei prodotti del territorio che rappresentano sempre più un biglietto da visita di assoluta eccellenza per una terra che ha fatto della qualità delle sue aziende uno dei suoi principali punti di forza. Proprio per essere sempre vicini alle realtà economiche del territorio abbiamo fortemente voluto essere ancora una volta presenti a questa manifestazione con alcune iniziative capaci di valorizzare e sostenere il lavoro delle nostre imprese».

Gli eventi

I visitatori potranno acquistare le specialità del territorio, partecipare a percorsi di educazione alimentare, assistere a show cooking e scoprire le curiosità della cucina tipica della Valle d’Aosta. Non mancheranno spettacoli ed animazioni itineranti che vedranno protagonisti gli artisti della Scuola di Cirko Vertigo di Torino, il gruppo musicale Esprit Follet, il musicista Alex Danna e l’attore circense Manuel Bruttomesso.

All’ingresso del Borgo medievale sarà allestita un’area verde che presenterà i prodotti agricoli del territorio, con itinerari di biodiversità sviluppati in una suggestiva cornice green. A Casa Nicole, una delle più antiche dimore storiche di Bard, animatori in costume accompagneranno il pubblico alla scoperta delle aree protette e delle principali produzioni agricole attraverso una serie di degustazioni. Casa Challant ospiterà un’esposizione di attrezzi agricoli di un tempo in uso negli alpeggi; nell’area esterna, si terranno laboratori per bambini dedicati alla preparazione del latte e dei formaggi. In Piazza Cavour La Cuisine du Marché ospiterà quest’anno uno show cooking curato dai giovani chef della Fondazione per la Formazione Turistica che cucineranno carni valdostane su una selezione di pregiate pietre ollari di produzione locale che saranno anche esposte nell’area antistante il municipio.

Biodiversità anche linguistica

A Maison Nicole e Maison Challant, il Guichet linguistique dell’Assessorato Istruzione e Cultura proporrà un viaggio attraverso il particolarismo linguistico nell’agricoltura della Valle d’Aosta: gli antichi saperi sulle produzioni casearie e vitivinicole e sulle molteplici varietà di piante da frutto saranno descritti attraverso le più svariate e curiose espressioni francoprovenzali in uso un tempo e talvolta ancora ai giorni nostri, tra immagini d’archivio, oggetti, ricette e percorsi del gusto.

Tagliere Marché au Fort

Il Marché au Fort 2016 ha un proprio simbolo. L’Assessorato regionale dell’Agricoltura ha indetto per la prima volta quest’anno, una selezione tra le imprese artigiane valdostane volto alla creazione di un oggetto in legno che rappresentasse la manifestazione. L’oggetto selezionato è un tagliere realizzato dall’artigiano Dario Coquillard di Gignod raffigurante il Forte di Bard abbinato al nome dell’evento che sarà omaggiato a tutti i produttori e che sarà anche messo in vendita al prezzo di 10 euro.

Sapori valdostani offerti dalla Chambre

Nell’intento di incentivare la conoscenza e la diffusione dei prodotti eno-gastronomici del territorio, la Camera Valdostana delle Imprese e delle Professioni promuove per il quinto anno l’iniziativa “Sapori valdostani offerti dalla Chambre”. I visitatori potranno usufruire di un Buono Prodotti del valore di 10 euro ogni 50 euro di spesa effettuata presso i produttori del Marché, completando l’apposita Tessera Punti in distribuzione presso le stesse aziende espositrici aderenti all’iniziativa. Il buono potrà essere ritirato presso i punti informazione e dovrà essere utilizzato presso un unico espositore.

Libreria del Marché

Nella Piazza di Gola del Forte verrà allestita la Libreria del Marché, uno spazio dove consultare e acquistare le pubblicazioni dedicate alla cucina e ai sapori della Valle d’Aosta.

Cosa fare al Forte di Bard

La giornata è occasione per una visita al Forte di Bard, principale centro d’interpretazione delle Alpi e luogo privilegiato di comunicazione del patrimonio culturale della Valle d’Aosta. All’interno sono visitabili il Museo delle Alpi, il percorso sulla storia del Forte all’interno delle Prigioni e ben cinque esposizioni: “Marc Chagall – La Vie”, “Elliott Erwitt Retrospective”, “Avengers: Age of Ultron – The exhibit”, “Marco Del Re – Madri Italiane” e la mostra dedicata agli artigiani premiati alla 63esima Mostra-concorso dell’artigianato valdostano di Aosta.

Parcheggi e navette

Un servizio navette gratuito collegherà per l’intera giornata i parcheggi periferici dislocati lungo la statale 26 della Valle d’Aosta, nei comuni di Bard, Donnas e Pont-Saint-Martin con l’area della manifestazione. Nel vicino comune di Hône saranno a disposizione diverse aree parcheggio da cui sarà possibile raggiungere l’evento a piedi. Area camper a pagamento nel comune di Hône.