Allerta Meteo Liguria: “Situazione preoccupante: è allarme rosso, la situazione è critica”

MeteoWeb

“La situazione è di grande preoccupazione, dalle 21 di questa sera è prevista un’allerta rossa dal confine con la Francia fino a Capo Mele e in Val Bormida e, da domattina alle 6, l’allerta rossa si estenderà fino al Monte di Portofino. Questa nuova allerta viene da giorni in cui il territorio è stato interessato da importanti piogge e per questo invitiamo a prestare la massima attenzione rispetto ai piani di protezione civile. Al momento la situazione rimane critica con alcuni livelli di allerta arancio sulle zone dell’entroterra savonese e allerta gialla sull’estremo ponente fino a Noli e da Noli fino a Portofino”. Lo ha detto l’Assessore regionale alla Protezione civile della Liguria, Giacomo Giampedrone, che ha effettuto questa mattina dal Centro Meteo Arpal della Protezione Civile il punto sul Maltempo che sta per tornare in Liguria, dopo la tregua di queste ore. L’assessore Giampedrone ha comunicato la continua apertura della Sala Operativa della Protezione Civile per tutta la durata dell’evento. Parallelamente anche la Sala della Trasparenza nella sede della Regione Liguria sarà aperta da domattina alle 8. Durante la conferenza stampa a cui hanno preso parte, tra gli altri, il direttore generale di Arpal, Carlo Emanuele Pepe e Elisabetta Trovatore, responsabile Centro Meteo Arpal Liguria, sono stati comunicati i dati delle piogge delle ultime ore. In particolare a Fiorino, una frazione di Voltri, si sono registrati oltre 600 millimetri di pioggia, una cumulata superata solo in occasione dell’alluvione del ’70, ma in tutta la zona della Valle Stura e di Campoligure fino a Sassello si sono avute piogge intense intorno ai 300 millimetri. L’intero territorio del centro ponente regionale è completamente saturo. “Ormai ogni goccia – ha concluso l’assessore Giampedrone – finisce immediatamente a ingrossare i corsi d’acqua”.